Hockey inline, argento per gli Azzuri ai Mondiali

Alla fine gli azzurri si sono dovuti arrendere davanti alla tecnica e alla fisicità della Repubblica Ceca. Con la vittoria 4-0 la Repubblica Ceca resta Campione del Mondo bissando di fatto il titolo vinto lo scorso anno a Rosario. E gli azzurri (tra loro anche il coach dei portieri dei Diavoli Sesto, Mattia Mai) devono così “accontentarsi” di una medaglia d’argento che rimane comunque il piazzamento più prestigioso degli ultimi quattro anni.
Indimenticabile l’emozione della finale del Mondiale di hockey inline tenutasi sabato 25 giugno ad Asiago nella splendida cornice di un Hodegart gremito.
Nel primo periodo la nazionale italiana sembra sentire il peso della gara e affidandosi solo alle individualità, troppo spesso si scontra contro la vigorosa difesa ceca. Nel secondo tempo la musica non cambia con gli azzurri che non riescono a passare il blocco della difesa avversaria. Al 29’22” l’episodio chiave: Barsanti cade ingenuamente alla provocazione di Sebek e nel powerplay che ne consegue i cechi raddoppiano con Loskot, 2-0. Il sigillo al titolo arriva neanche due minuti dopo con Fiala e con il definitivo 4-0 di Loskot.
Come sottolineato a fine gara da coach Rela “dispiace non essere riusciti a bissare il successo sulla Repubblica Ceca, ma i ragazzi, la squadra, non hanno nulla da rimproverarsi; rimane da festeggiare un’importantissima medaglia d’argento”.

Italia 0 – Repubblica Ceca 4

Italia: Mai, Facchinetti; Vendrame, Barsanti, Valbusa, Rigoni, Ustignani, Baldan, Belcastro, Traversa, Ciresa, Bellini, Lievore, Virzi, Ferrari, Banchero. All. Rela-Dorigatti

Repubblica Ceca: Brabec, Michajlov; Cik, Sebek, Zboril, Strycek, Bernard, Zahradnicek, Sem, Simo, Bezouska, Kafka, Maly, Fiala, Rubes, Loskot. All. Tvrznik

Arbitri: Mintsopoulos (Canada) e Peters (USA)
Reti. Pt: 9’21” Bernard. St: 10’21” Loskot, 12’14” Fiala, 16’29” Loskot

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas, rimonta spettacolare in meno di un minuto

Finale al cardiopalma nel match Allianz Geas-Passalacqua Ragusa, con le rossonere che rimontano da -7 …

Lascia un commento