Home » Politica » Riceviamo e pubblichiamo » Appello al Governo per il Teatro Manzoni

Appello al Governo per il Teatro Manzoni

teatro-manzoni-ppetazziIl Governo ha messo a disposizione 150 milioni di euro per recuperare i luoghi culturali da recuperare, ristrutturare o reinventare per il bene della collettività o un progetto culturale da finanziare. Una commissione ad hoc stabilirà a quali progetti assegnare le risorse (il decreto di stanziamento sarà emanato il 10 agosto).
Per segnalare “candidature” era possibile inviare una mail a bellezza@governo.it E a Sesto San Giovanni, tra le candidature spicca anche quella del Teatro Manzoni di piazza Petazzi. Il teatro per rimanere aperto dovrebbe affrontare alcune spese per adeguamento normativo e funzionale. 
Ecco la mail inviata in redazione – e che condividiamo con i nostri lettori – di Silvano Mandelli:

Io voglio che il Teatro Manzoni di Sesto San Giovanni viva. Che i suoi quasi cento anni di Storia, continuino a parlare. Che la casa che ha ospitato il Corpo Bandistico Giuseppe Verdi, la Schola Cantorum Santa Cecilia, la Compagnia Filodrammatica Alessandro Manzoni, la nostra Compagnia Teatrale La Filanda continui ad essere la nostra storia. Che le mille luci del palcoscenico, le mille voci dei Cori, che i mille gesti degli attori continuino ad essere il racconto della nostra storia quotidiana, della nostra storia in comune, della nostra Storia di Italiani. Perché i 60 spettacoli all’anno, le presentazioni di libri e tutti gli eventi riempiano ancora i 500 posti del Teatro Manzoni e ci ritrovino lì, attenti e silenziosi, a respirare quei momenti culturali che portano il nostro cuore ad altezze che spesso il quotidiano non ci dà. Perché quando si spengono le luci e si accendono le voci, sappiamo ancora una volta che il Teatro Manzoni è la nostra casa.

Silvano Mandelli

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Morte dell’airone al parco Bergamella, ass. Sottocorno: servono più controlli

Dal direttivo dell’Associazione Pasquale Sottocorno riceviamo e pubblichiamo “Il giorno dopo l’uccisione dell’airone cenerino da …

Lascia un commento