Report racconta l’esperienza del Centro Medico Santagostino

santagostino sestoDa New York all’India, passando per l’Africa e facendo anche tappa per l’Italia, sulle tracce di un nuovo modello di sviluppo, l’ investimento ad impatto sociale. L’inchiesta di Report “Solution Revolution”, firmata da Michele Buono e andata in onda nella puntata del 22 maggio ha raccontato esperienze in giro per il mondo di ‐ come ha spiegato Milena Gabanelli introducendo il servizio ‐ «una nuova categoria di imprenditori e finanzieri che da qualche anno sta cambiando mentalità e dimostra che si può creare benessere sociale e fare profitti senza fregare nessuno». Tra le esperienze raccontate, il Centro Medico Santagostino. Quattro minuti di immagini che hanno raccontato, attraverso la voce e le immagini del management, dei medici, dei pazienti, dello staff, i numeri, le innovazioni, il modello della prima rete di poliambulatori specialistici in Italia (presente da un paio di anni anche a Sesto San Giovanni, in via Gorizia 23 MM Sesto Marelli) a sperimentare un modello di sanità che concilia qualità elevata e tariffe accessibili , partendo dall’iniziativa di Oltre Venture, la prima società italiana di venture capital sociale, il cui presidente, Luciano Balbo (anche presidente del Santagostino) è stato uno degli intervistati: «Noi siamo stati promotori, col nostro piccolo fondo di venture capital sociale. Noi non stiamo cercando ritorni colossali, stiamo cercando di distribuire il valore che una società produce lungo tutta la filiera: l’utente, i dipendenti e gli azionisti. Stiamo cercando di fornire dei servizi molto più efficaci ed efficienti agli stessi costi del settore pubblico», ha spiegato Balbo.
Luca Foresti, amministratore delegato del Centro Medico Santagostino ha snocciolato qualche numero: «Nel 2009, per dare un’idea, abbiamo fatturato 600mila euro. Adesso siamo nel 2016, quindi il 2015 è finito con circa 11 milioni di fatturato», senza prendere, ha aggiungo, «un euro di contributo pubblico dalla Regione».
«Siamo fieri di essere stati inseriti nel racconto fatto da Report di chi in tutto il mondo sta cercando soluzioni innovative ai bisogni emergenti della società», commenta Foresti dopo la messa in onda della puntata, «Già nel 2010 Report ci aveva scelto per la sua rubrica delle Good News, raccontandoci come buona pratica di investimento sociale. Da allora ne abbiamo fatta di strada, arrivando a più di 100mila pazienti , 9 centri tra Milano e Bologna, 400 medici che collaborano con noi, ma con tariffe che non sono cambiate rispetto ad allora: 60 euro per una visita specialistica e 35 euro per una seduta fisioterapica.».
Il video integrale dell’inchiesta è disponibile online a questo link: https://shar.es/1dj4wy

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sanità, Regione avvia screening per tumore prostata e polmoni

In Lombardia nel 2024 saranno attivati specifici programmi di screening per i tumori alla prostata …

Lascia un commento