Partecipazione popolare a Sesto, dopo il sollecito del Prefetto si riunisce la commissione

piudemocraziasestoDal Comitato Più Democrazia a Sesto San Giovanni riceviamo e pubblichiamo
Il 28 aprile a Roma è stata presentata una nuova interrogazione a risposta scritta per sollecitare quelle amministrazioni che impediscono ai cittadini di esercitare la partecipazione popolare. Dunque anche Sesto San Giovanni torna all’attenzione del Ministro Alfano (vai al testo dell’interrogazione).
Intanto il Segratario comunale ha risposto al sollecito del Prefetto, del 21/04/2016, che è stata convocata per il giorno 11 maggio la prima commissione consiliare con all’ordine del giorno “regolamento comunale per la consultazione dei cittadini e i referendum”.
Nella stessa risposta al Prefetto, il Segretario comunale ipotizza per giugno (non ha precisato di quale anno e, viste le precedenti dichiarazioni, potrebbe non essere il 2016) l’approvazione del Regolamento.
Lo stesso Segretario cita poi che, a Regolamento approvato, il Comune pubblicherà il bando delle candidature per il Comitato dei Garanti il quale, una volta eletto dal Consiglio comunale (chissà in quale anno), dovrà esprimersi sulla validità dei quesiti referendari depositati dai cittadini nel maggio 2014.
Domanda: ma che relazione c’è tra approvazione del Regolamento e bando delle candidature Comitato dei Garanti e loro elezione? Perchè non si è pubblicato il bando non appena è entrato in vigore il nuovo Statuto comunale? Per noi non esiste nessuna relazione se non quella di cercare di evitare che a Sesto si possano svolgere referendum durante questa legislatura. Siamo in errore? Voi come la pensate?

Comitato Più Democrazia a Sesto San Giovanni 
Dario Rinco

Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento