Rimborso Tari, Di Stefano (FI): inizia la propaganda elettorale

distefanoUn atto dovuto quello dell’Amministrazione di Sesto. Così Roberto Di Stefano, vice presidente del consiglio comunale a Sesto San Giovanni e consigliere di Forza Italia, definisce l’annunciata restituzione ai cittadini della cifra pagata e non utilizzata nel 2015 per il servizio gestione rifiuti. “La maggioranza di sinistra – aggiunge Di Stefano – vuole far apparire questo rimborso quasi come un gesto magnanimo in favore dei Cittadini. Ma così non è. Nel 2015, dopo una serie infinita di lamentele e interrogazioni da parte della cittadinanza e dell’opposizione, l’amministrazione comunale ha deciso di inserire nel nuovo bando delle migliorie per l’appalto del servizio pubblico di igiene urbana. La legge prevede che la tassa rifiuti garantisca la copertura totale del servizio e pertanto vi è stato un aumento della tari.
L’assegnazione del bando però – afferma Di Stefano -, per varie vicissitudini è slittato e pertanto nel 2015 tali migliorie non sono state applicate. Pertanto devono essere rimborsate. La legge in questo caso è chiara: non può essere trattenuto dal comune un prezzo superiore al valore del servizio. Ci vuole coraggio ad usare il servizio raccolta rifiuti come propaganda elettorale dopo che per anni la città è stata abbandonata al degrado ed alla sporcizia lungo le strade”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio/ Commemorazioni e strane amnesie 

Abbiamo notato che durante la giornata di commemorazione di Giacomo Matteotti (1885-1924) a Montecitorio nessuno …

Lascia un commento