Ex Alstom: Sesto chiede di essere presente al tavolo del Mise

alstom-presidio-fraProsegue l’impegno dell’Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni a favore di una soluzione positiva della vertenza per la salvaguardia della produzione nello stabilimento General Electric (ex Alstom Power) di viale Edison.
Dopo le richieste di incontro con la nuova proprietà, il coordinamento dei sindaci lombardi che hanno cittadini che lavorano sul sito e la raccolta di firme per sensibilizzare il Governo italiano alla vicenda, ora il Sindaco Monica Chittò prende carta e penna per scrivere al Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi.
Risulta infatti che il prossimo 26 febbraio dovrebbe svolgersi a Roma un incontro tra l’azienda e le organizzazioni sindacali e la richiesta è che al tavolo possa essere presente anche l’Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni.
“Vogliamo – ha commentato il Sindaco Monica Chittò – mantenere alta l’attenzione in merito alla vicenda dell’acquisizione di Alstom Power da parte di General Electric e alla minaccia di chiusura dell’attività in città. Il nostro impegno per la difesa del lavoro, la promozione dell’eccellenza produttiva rappresentata dallo stabilimento sestese e lo sviluppo del territorio non verrà meno”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Segrate, McDonald’s cerca 40 persone

McDonald’s cerca 40 nuovi candidati per rafforzare i team dei suoi ristoranti di Segrate, in …

Lascia un commento