“Voci dalla strada”, piccole storie di vita vera

libro-paolo-voci-dalla-stradaLe voci dalla strada hanno lo sguardo orgoglioso e velato di malinconia di una vecchietta nel suo cappotto liso e la sensuale fisicità di un danzatore di flamenco.
Nel suo ultimo libro Paolo Lezziero racconta di voci che protremmo aver sentito tutti. Se solo fossimo pronti ad ascoltarle. In un corridoio del metrò, sotto i portici del centro, con il lusso in vetrina e la povertà sulla strada.
Voci che potremmo essere noi con le nostre solitudini e le nostre preoccupazioni. I nostri pensieri, i nostri ricordi.
Aiutato dalle evocative illustrazioni di Laura Ferracioli (una giovane e talentuosa designer), l’autore racconta e si racconta con il suo stile asciutto e carico di colore. Restituendo la sensazione viva di una epoca.
E nelle sue pagine ti perdi, come quando racconta della casa della Wilma, dopo il ponte sul Canal Bianco che divideva la provincia di Verona da quella di Rovigo, madeleine della sua adolescenza (Quella casa con le sue finestre sempre aperte vive finché era in vita lei, la Wilma, la scossa positiva di tutto un ambiente che raccoglieva i tre figli giovani, il marito, un cognato e Rosa, la suocera). O come quando descrive con pochi tratti la signora Gesuina che siede dignitosamente vestita in piazza San Babila di fronte alla nuova fontana, una pensionata che, scrive Lezziero, “voleva arrotondare ma incredibilmente non accetta tutto da tutto”. O Alfonso il suonatore di sax, una moglie e due figlie e il lavoro in orchestra finito, tra corso Vittorio e piazza Duomo; o il giovane venditore di macchine da scrivere che interessano a pochi, e a cui tanti giovani di oggi, in cerca di lavoro, si sentono di assomigliare.
E poi c’è Manolo che balla per i turisti il flamenco in corso Vittorio (i suoi olè spezzavano i silenzi) e con la sua grazia sensuale incanta i turisti strappandoli dalle abbuffate di mezzogiorno a base di pizza e spaghetti.
Quattordici racconti, quattordici lievi pennellate di vita quotidiana ambientata nello scenario consueto per l’autore, a due passi da Sesto San Giovanni, la Milano metropolitana, dove si va con la metro perché non si parcheggia più, il Polesine dove si incontrano i parenti, i vecchi amici e le prime fidanzate.
Il libro “Voci dalla strada” di Paolo Lezziero (edizioni La vita felice) è disponibile a Sesto anche alla libreria Tarantola del Rondò.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

‘Libri in Villa’: presentato ‘Le due mogli di Manzoni’  di Marina Marazza

Un filo di seta si srotola dal bozzolo gelatinoso che il solerte baco, con il …

Lascia un commento