Ritrova la Fiat 500 grazie all’appello sui social

serena-fiat-ProvinciaLa settimana inizia con una buona notizia. Di quelle che fanno ben sperare. Ricorderete l’accorato appello della lettrice di Mariano, Serena, alla ricerca della sua Fiat 500 color beige cappuccino (leggi articolo). Serena chiedeva l’aiuto di tutti per ritrovare l’auto che le era stata rubata mercoledì scorso. Ebbene la sua richiesta è stata ascoltata: “Vi aggiorno – ci spiega Serena -: la mia macchina è stata ritrovata grazie alla segnalazione di una ragazza. Solo grazie alla diffusione che ha avuto la notizia, questa ragazza si è convinta che fosse proprio tutto vero e che qualcuno stava veramente cercando la macchina. Non ce l’avrei fatta senza la sensibilità dei media e senza la solidarietà di tutti i circa 1300 (tra amici e semplici sconosciuti) che per pura solidarietà hanno condiviso il mio post su facebook. La mia è solo una delle 1.000 macchine scomparse…e la mia casa è stata saccheggiata lo scorso gennaio, come migliaia di altre soprattutto in questi giorni. Per questo – conclude Serena – ho deciso di reagire, e ho avuto la fortuna di trovare persone che mi hanno aiutato e una semplice ragazza che ha avuto il coraggio di scrivermi. I complimenti quindi vanno a tutti voi insieme”.
L’auto era sparita mercoledì scorso dal posteggio della stazione di Arosio e immediatamente Serena aveva condiviso la sua richiesta di auto sui social network, estendendo l’appello anche sui giornali e siti web di informazione (incluso il nostro). 24 ore dopo, la bella notizia: con un messaggio su facebook, una ragazza segnala di aver visto l’auto parcheggiata a Lentate sul Seveso. A Serena non sembra vero, ma la vettura è proprio la sua. Intatta. Solo con all’interno (come ha rivelato sulle pagine locali della Provincia) un vago odore di fumo nell’abitacolo e uno strano rumore al motore (“Come se fosse stato sforzato”).

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il Gigante festeggia 50 anni e cerca giovani da assumere

Il gruppo ‘Supermercati il Gigante’ festeggia i cinquant’anni. Il primo punto vendita fu aperto a …

Lascia un commento