Approvato il nuovo Statuto del Comune, introdotto il “question time”

comunedi-sestoIeri sera il Consiglio comunale di Sesto San Giovanni ha approvato il nuovo Statuto del Comune, dopo una lunga discussione in Commissione e il coinvolgimento della cittadinanza, chiamata ad una “call” pubblica per presentare proposte di modifica. Oltre ai necessari interventi per adeguarsi alle leggi in vigore, il nuovo testo è stato scritto avendo come linee guida l’ampliamento degli strumenti di partecipazione di cittadine e cittadini. Le principali novità, infatti, riguardano la previsione dell’istituto del bilancio partecipato, la diminuzione del numero di firme necessarie per promuovere un referendum e del numero di votanti per renderlo valido, l’introduzione del referendum propositivo accanto a quelli consultivo ed abrogativo.
Introdotta anche la possibilità per i cittadini di chiedere un’istruttoria partecipata, ossia un approfondimento in Consiglio comunale – con esperti e cittadini – su temi di particolare importanza, e il “question time”. Questa pratica, mutuata dal parlamento inglese, prevede la risposta in aula di Sindaco e assessori alle domande poste da consiglieri e cittadini.
L’ampliamento degli istituti di partecipazione riguarda anche i minorenni: per il referendum consultivo, infatti, anche i sedicenni potranno firmare la richiesta e partecipare al voto, così come potranno chiedere l’istruttoria partecipata.
Nei principi fondamentali dello Statuto è stata infine data più attenzione alle tematiche ambientali e a quelle di genere, anche nell’uso del linguaggio dei documenti ufficiali.
«Con il voto di ieri sera – ha commentato il Sindaco Monica Chittò – si è concluso un lungo confronto che ha ricercato il giusto equilibrio fra gli istituti della democrazia rappresentativa e i principi della partecipazione diretta delle cittadine e dei cittadini alla cosa pubblica, ampliando libertà e partecipazione. Ringrazio per questo la Commissione consigliare presieduta da Annamaria Antoniolli e tutti i consiglieri per il prezioso lavoro svolto».

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Paderno più verde e sicura con il Progetto Città metropolitana Spugna

Un ambizioso piano per contrastare gli allagamenti causati da nubifragi e bombe d’acqua, che sempre …

Lascia un commento