Teorie del genere, il Centro Culturale Arca risponde all’assessore Innocenti

genereDal centro culturale Arca riceviamo e pubblichiamo
Prendiamo atto delle dichiarazioni dell’Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Sesto San Giovanni, Rita Innocenti (vai all’articolo), ma precisiamo ancora una volta le nostre obiezioni in merito:
1. Il progetto “Così sono se mi pare. Oltre gli stereotipi la sfida della parità” è costruito per veicolare la “teoria del genere”, secondo cui sesso e genere non coincidono, piuttosto il genere sarebbe un carattere appreso e non innato.
2. Infatti ai bambini, durante questa video-inchiesta, venivano poste domande estranee alla loro esperienza, tese a insinuare dubbi e confusione sulla propria sessualità piuttosto che a rispettare la differenza altrui.
3. I relatori al convegno conclusivo, svoltosi il 7 novembre 2014 e intitolato “Una giornata del genere”, erano tutti rappresentativi di uno stesso orizzonte di pensiero, senza una reale possibilità di contraddittorio.
Chiedere ai bambini se si trovano a proprio agio nel loro sesso e se lo cambierebbero per un giorno forse non si chiama propriamente “educazione sessuale”, sicuramente non si chiama “lotta alle discriminazioni”. Invitiamo i genitori a vigilare perché nelle scuole tali iniziative risultano spesso celate da vaghe comunicazioni informative.

Centro Culturale “L’Arca”

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sciopero scuola, assessore Pizzochera: le speculazioni elettorali le lasciamo ai sindacati

“Proclamare lo stato di agitazione a pochi giorni dalla chiusura degli asili è una chiara …

Lascia un commento