Home » Tempo libero » Effetto Expo, crescita in doppia cifra per il turismo in Lombardia

Effetto Expo, crescita in doppia cifra per il turismo in Lombardia

 

Giancarlo Turati e Mauro Parolini
Giancarlo Turati e Mauro Parolini

«Expo 2015 e le azioni pre-Expo messe in campo da Regione hanno impresso forte spinta al turismo sul territorio. I dati parlano di una crescita a doppia cifra, in termini di arrivi e soprattuto presenze, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno». Lo ha detto l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolini tracciando un bilancio degli effetti positivi di Expo sul turismo lombardo, assieme a Giancarlo Turati, coordinatore delle imprese che hanno costruito l’Albero della Vita, questa mattina, a Pianeta Lombardia, il padiglione di Regione, nel sito di Expo.
Dai risultati di un’indagine commissionata all’Osservatorio regionale Travel sugli effetti dell’Esposizione sul territorio regionale, è risultato che su un campione di 640 strutture ricettive nel periodo da marzo a settembre si è registrato un +4,9% arrivi e +4,5% presenze tra marzo e maggio; +9,6% arrivi e + 10, 3% presenze tra giugno e luglio; per il periodo relativo a agosto e settembre, la crescita di arrivi e presenze si attesta oltre il 13%.
«Ora che Expo volge al termine – ha aggiunto Parolini – non vogliamo si inneschi un meccanismo di depressione post evento. Perchè questo non avvenga Regione Lombardia ha già attivato una serie di iniziative: la nuova legge sul turismo, uno strumento moderno ed innovativo supportato da un investimento di 25 milioni di euro a favore della filiera del turismo e del territorio; il progetto da Expo al Giubileo sostenuto da un investimento di 6,6 milioni di euro, che lega l’Esposizione a un grande appuntamento di carattere internazionale, che punta a promuovere e valorizzare il turismo religioso, enogastronomico, quello culturale legato alle città d’arte e il cicloturismo».
Intanto il 19 novembre si svolgeranno, al Pirellone, gli Stati generali sul l’innovazione del turismo: il cosiddetto ‘Tourism Act’. Esperti del settore turistico, dell’innovazione e della comunicazione si siederanno a 8 tavoli diversi per fare emergere idee e proposte. «Per coinvolgere il maggior numero di persone all’evento – conclude Parolini – abbiamo deciso di sfruttare le potenzialità dei social lanciando gli hashtag #tourismact2015 e #nonfiniscequi”».

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il presepe, la riflessione di un lettore: tradizione popolare di immenso valore

Ci scrive un nostro lettore per condividere una riflessione sul presepe, ispiratagli dalla tredicesema edizione …

Lascia un commento