Lettera/ Sicurezza nei sottopassi del metrò Sesto Rondò

mm-metroLa sicurezza del Rondò. Intendo dire l’ambiente davanti alle uscite della metropolitana, non della piazza. Spesso qualche signora evita di inoltrarsi per passare e far spesa nei negozi di via Cesare da Sesto. «Perché – ho sentito dire -, io li sotto non ci vado, ho paura», di sera poi, dalle undici in poi a dare sicurezza nell’anfratto, non ho mai visto forze dell’ordine. Forse perché ben mimetizzate (speriamo), ma tu ti guardi in giro ed esci in fretta all’aperto. Non è un bel momento sentirsi soli lì sotto con tutti i furti accaduti sui vagoni della metropolitana.

Paolo Lezziero

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Strisce blu, manifestazione pubblica di protesta organizzata da Gianpaolo Caponi

Non si placa in città il dibattito sul nuovo piano della sosta a pagamento al …

Lascia un commento