Petizione contro il degrado e per la sicurezza, Sesto nel Cuore: orgogliosi dei nostri sestesi

Dalla lista civica Sesto nel Cuore riceviamo e pubblichiamo
Due giorni di grande partecipazione, al di la delle aspettative e che ci rende non solo soddisfatti del nostro impegno ma anche molto orgogliosi di tutti i nostri concittadini sestesi. La petizione “Contro il degrado per vivere in sicurezza” porta a casa  risultati oltremodo positivi, quasi un successo: oltre 500 firme in soli due mattine nel gazebo in rione via XX settembre. Decine e decine di cittadini con la loro firma hanno messo davvero testa e cuore dentro un problema che sentono reale,, sulla loro pelle di cittadini non contenti della situazione attuale.
La petizione contro il degrado ha infatti declinato la questione degrado e sicurezza ascoltando i  sestesi i quali hanno fatto minuti di coda per firmare e sfogare tutto il loro disagio anche e sopratutto con  esempi concreti quali lo squilibrio di orari e zone nel servizio di ritiro dei rifiuti, mancati controlli del comune, deficit di illuminazione in alcune zone della città e altri esempi, piccoli e grandi, nei quali si è avvertito una percezione di insicurezza alla quale va data risposta immediata.
Ci sono momenti importanti che restano nella memoria. Abbiamo scritto una pagina importante per la nostra città e per la nostra comunità. La nostra forza è il valore assoluto di concepire la politica come servizio ascolto e soluzione dei problemi. La strada è lunga ma non fermiamoci a guardare gli altri. La risposta al nostro impegno è la partecipazione dei cittadini in questi due giorni.
E  l’iniziativa non si ferma al gazebo dei giorni scorsi ma trasloca sul web: al link https://www.change.org/p/sesto-san-giovanni-contro-il-degrado-per-vivere-in-sicurezza si può firmare la petizione online e condividerla ai propri contatti social.
Ricordiamo che la petizione impegna il Sindaco e l’amministrazione per:

  • una seria riqualificazione delle zone più esposte ad episodi di vandalismo e illegalità, con una particolare attenzione alle periferie;
  • il potenziamento degli impianti di illuminazione nelle aree pubbliche (viali, parcheggi e giardini) ed in particolare nelle zone oscurate dagli  alberi ad alto fusto;
  • l’incremento della rete di video sorveglianza pubblica, previa una adeguata mappatura della città con accesso diretto alla rete da parte di tutte le forze dell’ordine;
  • istituzionalizzare corsi antitruffa per gli anziani in condivisione con le forze dell’ordine;
  • promuovere gruppi whatsapp ” rete amica” attraverso corsi e coordinamento tra i cittadini e condomini interessati;
  • promuovere politiche di sostegno alle associazioni delle forze dell’ordine in congedo favorendone la presenza e l’attività in città.

Gianpaolo Caponi (capogruppo)
Angela Tittaferrante
Marco Lanzoni 

Lista Civica Sesto Nel Cuore 
 


Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento