I consiglieri comunali di Sesto nel Cuore Lanzoni, Caponi e Tittaferrante

Igiene urbana, Sesto nel Cuore: il bando non decolla e ne fanno le spese i cittadini

Dalla lista civica Sesto nel Cuore riceviamo e pubblichiamo
“Che la città sia sporca e aumenti di giorno in giorno il degrado urbano è sotto gli occhi di tutti; oltre ad essere inaccettabile non si capisce per quale motivo l’Amministrazione Comunale non voglia dare impulso al nuovo bando sull’igiene urbana e consentire alla città di vivere una nuova stagione voltando pagina e lasciando al passato una gestione del servizio totalmente fallimentare.
L’altra sera in Consiglio Comunale, in sede di audizione dei rappresentanti delle partecipate, per la delibera inerente al bilancio consolidato l’Amministratore del CORE, con arroganza, ha rivendicato la diminuzione di 300.000 euro per lo snellimento dell’organico amministrativo e dirigenziale. A parte il fatto che la riduzione di tale importo è il frutto di scelte e di strategie amministrative dei soci, fa specie che l’Amministratore del CORE, non abbia sentito il dovere di chiedere scusa ai cittadini sestesi per il degrado urbano che regna in città nonostante sia stato chiesto ai nostri concittadini ingenti aumenti delle imposte locali.
A questo punto rivolgiamo pubblicamente al Sindaco e all’Assessore competente la richiesta di una convocazione di una apposita Commissione Consiliare affinché venga illustrato lo stato dell’arte del bando che continua a giacere nei cassetti dell’Assessore competente e le motivazioni che portano a tanto ritardo; la città, già provata dal persistente disservizio, continua ad essere ulteriormente danneggiata e rischia di essere sempre più degradata.
Perché il nuovo bando non decolla? Perché non si vuole offrire alla nostra città una nuova opportunità? Ci sono ragioni partitiche, di segreterie o di persone da difendere dietro questo immobilismo e indifferenza da parte dell’Assessore competente? Rinnoviamo l’invito al Sindaco ed alla Giunta, già più volte espresso dal nostro gruppo politico, di valutare l’opportunità di agire in via giudiziaria nei confronti dei responsabili del disservizio di igiene urbana per ottenere il dovuto risarcimento dei danni patiti dalla città e per dare la giusta soddisfazione ai cittadini chiamati solo a pagare le imposte per ottenere in cambio una città sempre più degradata e sporca”.

Lista civica Sesto nel Cuore
Gianpaolo Caponi (capogruppo)
Angela Tittaferrante
Marco Lanzoni

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Strisce blu, manifestazione pubblica di protesta organizzata da Gianpaolo Caponi

Non si placa in città il dibattito sul nuovo piano della sosta a pagamento al …

Lascia un commento