Giovani Sestesi: situazione cristallizzata che rende l’Ente incapace di scelte di rilancio

giovani sestesiDai Giovani Sestesi riceviamo e pubblichiamo

 

E’ proprio vero è iniziata la campagna elettorale, peccato che è partita nel peggiore dei modi. L’altra sera in Consiglio Comunale si discuteva di bilancio consuntivo 2014 pochi contenuti, una maggioranza preoccupata di difendere una reale difficoltà economica dovuta al taglio dei trasferimenti Statali che, nonostante tutto è stata secondo loro “amministrata”, con scelte politiche importanti e vincenti.
Secondo noi, una situazione cristallizzata che rende immobile l’Ente e non capace di scelte di rilancio. Scelte che vanno dai grandi temi sul come riportare lavoro, impresa, commercio, artigianato in città, ai temi di coesioni e di inclusione sociale, di attenzione alle disabilità.
Su questo argomento nello specifico, abbiamo chiesto che nelle prossime realizzazioni di giardini pubblici e nelle rivisitazioni di quelli esistenti siano predisposti giochi per i bambini disabili.
Piccoli cambiamenti che possono però migliorare la vita delle persone. Abbiamo assistito poi a uno sterile dibattito sul tema emergenza abitativa, con Ordini del Giorno da inviare a Renzi e al Ministro delle Infrastrutture sulle spalle della povera gente.
Mi viene da dire il lupo perde il pelo ma non il vizio. Invece di cercare di capire il sentimento di scoramento della cittadinanza sestese, di intercettare le priorità, di dare risposte ai problemi di tutti i giorni, giochiamo a chi appare più sul Giorno e su i free press locali e devo dire che tra “la smorfia” i tre consiglieri di Sesto nel Cuore e il PD con il suo Sindaco, è una bella gara.
Meno male che la gente è attenta a tutto ciò che fa questa Giunta e a ciò che accade e vede cioè: una città sporca, poco funzionale, marciapiedi a gruviera, impianti sportivi in genere fatiscenti e utilizzati in deroga; così com’è attenta nel leggere che le “pubblicità” fatte passare come impegni di lavoro del gruppo Sesto nel Cuore che invadono i free press locali, sono spazi a pagamento. Per non parlare del “copia incolla” che spesso svolgono e male come ad esempio i manifesti che hanno messo in città o squallidi interventi come quello del cons. Lanzoni durante una seria iniziativa organizzata dai Giovani Sestesi scopiazzando proposte fatte dai Giovani Sestesi nel 2011- 2012 in campagna elettorale.
Quindi nessun contenuto ma semplice propaganda di basso livello. E intanto il tempo passa!

Paolo Vino Segretario Politico
Lista Civica Giovani Sestesi

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Strisce blu, manifestazione pubblica di protesta organizzata da Gianpaolo Caponi

Non si placa in città il dibattito sul nuovo piano della sosta a pagamento al …

Lascia un commento