ABB Italia nel Registro delle Imprese Storiche Italiane

 

ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, è stata inserita nel Registro delle Imprese Storiche d’Italia che annovera le aziende ancora attive dopo 100 anni di esercizio ininterrotto nello stesso settore. La consegna dell’attestato è avvenuta in queste ore durante una cerimonia ufficiale presso la Camera di Commercio di Genova che, con un primato di 155 aziende iscritte, si conferma la provincia con il maggior numero di imprese storiche.
Nato nel 1988 dalla fusione di due importanti realtà industriali europee (la svedese ASEA, fondata nel 1883, e la svizzera Brown Boveri, fondata nel 1891), in Italia, il Gruppo ABB ha raccolto negli anni le esperienze e le competenze di molti dei più noti marchi dell’industria elettromeccanica nazionale, importanti aziende che hanno fatto la storia industriale del Paese quali Ansaldo Trasformatori, Elsag Bailey, Ercole Marelli, SACE, Officine Adda e IEL.
Oggi il Gruppo è presente in Italia con 6.300 dipendenti (dato al 31.12.2014) dislocati in unità produttive ubicate nel nord e nel centro del Paese. ABB Italia investe il 3,2% del suo fatturato in attività di ricerca e sviluppo.
Nei prossimi giorni ABB sarà anche protagonista di Expo partecipando in veste di Sponsor Ufficiale Automation and Robotics con soluzioni robotizzate nel Future Food District.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Confcommercio Lombardia: rischio aperture a singhiozzo per l’autunno

A risentire maggiormente dell’impennata dei costi energetici ci sono sicuramente il settore ricettivo e quello …

Lascia un commento