La Comune di Sesto: perché non ospitare negli edifici dismessi anche i sestesi sfrattati?

sindacati-sestoDalla Comune di Sesto riceviamo e pubblichiamo
“Apprendiamo dal sindaco Chittò che la storica sede regionale dei sindacati in viale Marelli verrà destinata all’accoglienza di 25 profughi inviati a Sesto dal ministro Alfano. Appena un anno fa, in occasione dell’occupazione degli stabili ex-Impregilo prima ed ex-Alitalia poi, proponemmo all’Amministrazione di destinare quegli stessi stabili (abbandonati da anni all’incuria) all’accoglienza di quanti a Sesto vivevano il dramma dell’emergenza abitativa. La risposta allora fu negativa.
Notiamo con soddisfazione che l’Amministrazione nel frattempo ha riveduto le sue posizioni mutando orientamento e sposando le nostre tesi di allora: destinare edifici dismessi presenti in abbondanza sul territorio cittadino alla gestione delle emergenze sociali determinate dalla crisi.
Oggi si rendono necessari coraggio e coerenza: Occorre generalizzare l’esperienza del riuso degli edifici dismessi presenti sul territorio; è necessario estendere l’accoglienza in questi stabili non solo ai profughi ma anche a tutti i cittadini che sul nostro territorio vivono l’emergenza abitativa; si può (basta volerlo…) utilizzare la leva della trasformazione urbanistica per privare di valore economico gli stabili vuoti e abbandonati, utilizzati solo per fini speculativi.
Come già avvenuto nel Comune di Napoli, un’Amministrazione che intenda combattere veramente la crisi deve adottare delibere per l’acquisizione senza indennizzo al patrimonio pubblico degli stabili dismessi, laddove non sussistano coerenti progetti e percorsi di recupero degli stessi.
P.S. Auspichiamo che la trasformazione d’uso posta in essere per la sede dei sindacati non abbia (anche questa…) solo finalità speculative ad esclusivo vantaggio dei soliti noti…”

La Comune di Sesto
Assemblea permanente per il governo popolare del territorio

Circa specchiosesto

Controlla Anche

La Casa è un diritto, la proprietà non sempre’, convegno dell’Unione Inquilini

La casa è un diritto, la proprietà non sempre’: questo il tema al centro del …

Lascia un commento