Profughi nell’ex sede dei sindacati, FdS e Sel plaudono al progetto dell’amministrazione

sindacati-sestoDa FDS e SEL riceviamo e pubblichiamo
“La Sinistra Sestese è orgogliosa e fiera della scelta dell’amministrazione comunale di destinare la struttura dell’ex sede sindacale di via Marelli all’accoglienza di un gruppo di profughi. In un contesto come quello che stiamo vivendo e in un sistema che da sempre sfrutta i più deboli, accogliere chi sfugge alla guerra e alle persecuzioni non è solo un diritto, come la scelta che questa giunta ha fatto, ma anche un dovere di chiunque voglia continuare a definirsi umano.
Rispediamo al mittente le feroci accuse di chi da giorni fomenta una triste guerra tra poveri, contrapponendo al diritto dei profughi di essere accolti quello dei cittadini sestesi ad avere un tetto sopra la testa. Ricordiamo che l’iniziativa non attinge a risorse comunali e che quindi l’iniziativa sarà completamente a costo zero per i sestesi.
Pur non dimenticando quell’emergenza casa che giorno dopo giorno il Comune di Sesto San Giovanni affronta con risultati che pochi altri comuni possono vantare, l’Amministrazione sestese decide, coerentemente con la propria storia, di regalare una speranza anche a chi, essendo nato o nata nel posto sbagliato, speranza non ha.
Gettare fango su un’iniziativa tanto nobile e mettere le une contro le altre persone portatrici di diritti negati è dimostrazione di pochezza personale e di mancanza di un vero e proprio progetto politico.
A Sesto “restiamo umani”.

Federazione della Sinistra
SEL Sesto

Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento