Al via le iscrizioni al corso ‘Merito e parità di genere nella corporate governance’

donne-lavoroPartirà nelle prossime settimane il corso di perfezionamento “Merito e parità di genere nella corporate governance delle società e degli enti partecipati dalla pubblica amministrazione: principi generali e realtà territoriale milanese” coordinato dalla Prof.ssa Maria Elisa D’Amico e organizzato dal Dipartimento di diritto pubblico italiano e sovranazionale (Coordinamento didattico: Dott.ssa Stefania Leone).
Il corso di perfezionamento, ponendosi nel solco della legge n. 120 del 2011 – che ha introdotto uno specifico obbligo di incremento della componente femminile negli organi societari -,vuole contribuire, proprio nell’ottica  di favorire un riequilibrio tra i sessi e di valorizzare merito e competenze, alla formazione delle future figure professionali (donne, ma ovviamente anche uomini) che saranno chiamate ad entrare a far parte degli organi di governo delle società, in particolare di quelle partecipate dalla pubblica amministrazione. Il corso prevede, inoltre, una parte di lezioni con focus specifico sul sistema di società ed enti partecipati dal Comune di Milano.
Il corso si rivolge a professionisti (avvocati, commercialisti, economisti, aziendalisti), ma è aperto a tutte le laureate e i laureati che abbiano interesse a svolgere attività presso società o enti partecipati dalla pubblica amministrazione o che siano comunque interessati ad approfondire tematiche particolarmente attuali nell’ambito della corporate governance.
Le domande di ammissione devono essere presentate entro il 9 marzo 2015 nei termini e con le modalità indicate nel bando.
Per informazioni: Facoltà di Giurisprudenza – Segreteria Didattica via Festa del Perdono 7, Milano  tel. 02.503.12694/12087  e-mail:infomaster.giurisprudenza@unimi.it; Sito

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Nonni 2.0, tra i premiati anche l’esercente sestese Vittoria Randazzo

Prime dieci candeline per Nonni 2.0, l’Associazione nata nel 2014 con lo scopo di rafforzare …

Lascia un commento