Regione Lombardia, approvato stanziamento da 500mila euro per pre-assegnare le case sgomberate in 48 ore

bulbarelliRecupero degli alloggi sgomberati, accelerazione del processo di messa in sicurezza e preassegnazione in 48 ore. E’ questo l’obiettivo dello stanziamento di 533.000 euro approvato oggi dalla Giunta regionale e presentato in conferenza stampa dall’assessore alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità, Paola Bulbarelli. “Entro 30 giorni dallo sgombero – ha spiegato Bulbarelli – l’alloggio deve essere ri-assegnato. Aler Milano, quindi, deve provvedere, nelle prime 24/48 ore, a metterlo in sicurezza e a definire gli interventi di manutenzione necessari che devono concludersi, appunto, entro un mese. Velocizzare al massimo la riassegnazione degli alloggi, infatti, è il primo modo per contrastare l’abusivismo”.A chi le chiedeva un commento circa i disordini di questi giorni, l’assessore ha risposto che “bisogna andare avanti perchè abbiamo l’obbligo di ripristinare la legalità”. Degli abusivi, in ogni caso, non si può fare di tutto un erba un fascio. “Abbiamo chiesto ad Aler un elenco preciso – ha sottolineato Bulbarelli – delle persone che creano problemi, dei malavitosi che hanno occupato abusivamente e rendono impossibile la vita in tante vie di Milano. Vogliamo procedere in questo senso, partendo da loro”.
Bulbarelli ha anche detto chiaramente che “Non c’è nessuna gara con MM spa o con il Comune di Milano a fare meglio”. “Noi vogliamo dare risposte concrete e importanti – ha detto – alle tantissime famiglie che oggi ci chiedono una mano”.
L’assessore ha anche confermato che porterà in Giunta il prossimo 19 dicembre la modifica alla seconda parte della Legge 27, quella cioè che stabilisce i criteri per le assegnazioni degli alloggi popolari. “Rivedremo un po’ tutto – ha detto – perché la norma è datata e nel frattempo è cambiato il mondo. Vogliamo capire se, nell’ottica della futura Città Metropolitana, le differenti gestioni di Aler e Comune del patrimonio di edilizia popolare potranno andare autonomamente anche sul fronte delle assegnazioni per velocizzare, semplificare, sburocratizzare e in brevissimo tempo assegnare. Oggi il sistema è drammaticamente lungo e farne le spese sono solo i cittadini”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Famiglia con bimbo sotto sfratto, in via Bellini presidio dell’Unione Inquilini

Si terrà venerdì 22 luglio a partire dalle ore 9 in via Bellini 187 un …

Lascia un commento