Dibattito interno al PD di Sesto San Giovanni, così la pensano Ignazio Boccia (Verso Sesto) e Luigi Torraco (PD)

Dal presidente del Consiglio comunale Ignazio Boccia e dal vice presidente Luigi Torraco riceviamo e pubblichiamo
“Ho letto sul Gazzettino di Sesto del 13 novembre l’intervista rilasciata dall’assessore Alessandro Piano dal titolo: “L’onda lunga di Renzi arriva a Sesto”. L’assessore, richiamando il progetto del Partito Democratico a vocazione maggioritaria sul modello anglosassone, ipotizza anche nella nostra città la possibilità di aprire all’interno del centro sinistra una nuova fase per la costruzione di un progetto politico allargato alla società civile e che trovi nel Partito Democratico il suo attore principale. Credo sia il caso di iniziare quanto prima un percorso per valutare la fattibilità dell’iniziativa.
La semplificazione del quadro politico e la costruzione di un grande progetto politico farebbe bene al Paese e alla nostra città. Nei prossimi giorni ci confronteremo all’interno della nostra lista civica per valutare la possibilità di aprire una nuova fase politica per dare più forza  al centrosinistra che sostiene il Sindaco Monica Chittò.
Cordiali saluti”

Ignazio Boccia
Lista Civica Verso Sesto
Presidente Consiglio Comunale di Sesto

* * *

torraco“Certo che fa un certo effetto  avere ragione di scelte fatte  prima delle attuali  proposte del nostro segretario. Noi socialisti abbiamo aderito alla big tend quando della tenda  non c’erano nemmeno i paletti! Noi abbiamo detto: PRESENTI ben sette anni fa, eravamo già convinti della bontà dell’idea di costruire un grande progetto politico, pertanto, oggi come ieri,  guardiamo con favore alla nascita di un labour party per Sesto.
I socialisti sestesi, primi in Italia, sono stati sempre convinti sostenitori di un partito riformista di massa. Già nel 2007, raccogliendo l’appello e il sogno dell’allora segretario Walter Veltroni, fummo tra gli artefici della lista unica dell’Ulivo che portò il centrosinistra nuovamente al governo della città. Poco tempo dopo, il sottoscritto insieme ad Alessandro Piano, Giorgio Parmiani e molti altri amici e compagni decidemmo di aderire al progetto del partito democratico di massa. A distanza di sette anni si ripresenta la possibilità di dare forza a quel progetto e i socialisti sono presenti. 
Immaginare una big tend cittadina è’ una necessità dei tempi. Non si tratta di una scelta che deve dividere i renziani da altri gruppi. Si tratta di una forma nuova aperta al contributo di quanti si vogliono riconoscere in un grande progetto liberale e riformista . In una sola parola, modernamente socialista. Mi auguro che insieme a me tutta la direzione del Pd di Sesto San Giovanni sappia coltivare il progetto per rinnovare il centrosinistra”.

Luigi Torraco (PD)
vice presidente Consiglio comunale

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio/ Protesta dei trattori e Governo, qualche domanda …

Il massiccio schieramento del governo davanti alle associazioni agricole a seguito della ‘protesta dei trattori’ …

Lascia un commento