Halloween, un successo i make up deliziosamente “mostruosi” della giovane sestese Giulia Ratti

Halloween, una festività di origine Celta, attraverso gli USA è arrivata anche in Italia. Simbolicamente si è trasformata in un carnevale bis dando vita ad una nuova tradizione di divertimento, tipica di una gioventù sempre più dedita all’identificazione della propria personalità, sempre alla ricerca continua del proprio subconscio.L’adulto in questa spensierata e pazza notte vuole indossare una maschera diversa dalla propria perché gli offre un effimero anonimato.
Per i più piccoli invece, ben travestiti, rappresenta un gioco coraggioso e inconsapevole; recandosi di casa in casa per ottenere dei dolci pronunciano la frase minacciosa “dolcetto o scherzetto?”.
Praticamente in forma scherzosa dichiarano di fare danni ai padroni di casa o alla loro proprietà se non viene dato loro alcun dolcetto.
Ciò premesso, a prescindere da tutti gli ipotetici risvolti etico-religiosi e deontologici, a chi, in queste occasioni carnevalesche, volesse trasformare il proprio viso senza la paura di allergie e con risultati stupefacenti, non posso esimermi dal consigliare la talentuosa artista sestese Giulia Ratti, laureanda in Pittura e Arti Visive che, con modeste cifre, opera a Sesto San Giovanni presso il Colorificio Tucci in via Picardi, 30.
Spesso le parole non sono sufficienti a dare il senso della realtà, guardate le foto.

G.G. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto Scrive, il primo concorso per autori ed editori locali

Sesto San Giovanni non è solo una ‘Città che Legge’, titolo autorevole conferito dal centro …

Lascia un commento