Casi di Legionellosi a Bresso, le rassicurazioni del sindaco: situazione costantemente monitorata

legionellaDal Comune di Bresso arrivano in queste ore gli aggiornamenti sulla situazione dei casi di legionellosi (vai all’approfondimento) verificatisi nei giorni scorsi. “La situazione – spiega il sindaco Ugo Vecchiarelli – è costantemente monitorata da sabato scorso: l’Asl ha effettuato 26 prelievi da private abitazioni e da fontane e si attende l’esito entro la fine del mese. Abbiamo attivato un tavolo di lavoro con gli Amministratori dei condomini – aggiunge -, nei quali si sono verificati i casi di legionella, per concordare gli interventi di sanificazione e bonifica necessari; i casi che sono stati accertati sono riconducibili ad una situazione che rientra nella norma, ma come Amministrazione non intendiamo sottovalutare quanto è avvenuto e vogliamo proseguire nell’opera di prevenzione e informazione”.
Decalogo delle norme di comportamento
Il batterio della legionella non si trasmette: da persona a persona; attraverso gli alimenti; bevendo e utilizzando l’acqua per alimenti.
A titolo precauzionale, evitare le fonti di emissione di acqua vaporizzata: presso le abitazioni; evitare l’utilizzo della doccia ed usare precauzioni nell’utilizzo dell’acqua calda dei rubinetti di casa; evitare l’utilizzo di vasche con idromassaggio; evitare di irrigare i giardini utilizzando pompe con diffusori a spruzzo; evitare l’impiego di umidificatori riempiti con acqua del rubinetto; evitare l’impiego di acqua di rubinetto per riempire apparecchi di aerosolterapia o ossigenoterapia.
Si segnala che occorre: provvedere alla manutenzione dei punti di emissione di acqua del rubinetto nelle abitazioni attraverso la sostituzione dei filtri o lasciandoli a bagno con anticalcare; lasciar scorrere l’acqua calda prima di utilizzarla, mantenendosi lontano dalla fonte, dopo l’apertura dei rubinetti.
Le persone affette da patologie croniche come diabete, malattie polmonari croniche, cardiopatie, o altre patologie che deprimono il sistema immunitario come tumori, patologie infettive in corso, devono prestare particolare attenzione ad alcuni sintomi: all’insorgere di difficoltà respiratorie e febbre è opportuno che si rivolgano al più presto al proprio medico curante.
Si ricorda che non esiste alcun tipo di rischio per l’utilizzo dell’acqua alimentare e non sussiste alcuna restrizione al normale svolgimento dell’attività nelle varie comunità (scuole, luoghi di lavoro, ecc) se non per gli utilizzi da evitare così come di sopra indicato.
“Sarà nostra cura – conclude il primo cittadino di Bresso – continuare a monitorare attentamente la situazione e aggiornare tempestivamente i cittadini sull’evoluzione della situazione e sull’esito delle analisi ancora in corso”.
Per info, contattare l’URP al tel. 02 61455.229/314 orario: lunedì – venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00; martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 18.00.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sanità, Regione avvia screening per tumore prostata e polmoni

In Lombardia nel 2024 saranno attivati specifici programmi di screening per i tumori alla prostata …

Lascia un commento