Piscina a “porte chiuse” per le donne musulmane, la presa di distanza del PD cittadino dalla decisione del Geas

pd_logo“Non credo che l’iniziativa della Geas possa favorire l’integrazione delle donne musulmane, la vera integrazione percorre altre strade. Una di queste è l’adesione agli ideali occidentali di democrazia e libertà, e la comunità musulmana di Sesto ha fatto sentire forte e chiara la propria voce in tal senso attraverso un comunicato stampa – praticamente passato sotto silenzio sia sui social media che nel dibattito politico locale – nel quale ha preso decisamente le distanze dagli atti criminosi dell’Isis e da ogni forma di terrorismo ed integralismo. E’ utile al dibattito sottolineare che la struttura sportiva è gestita  dalla Geas, la quale ha preso questa iniziativa in piena autonomia.
Come segreteria  abbiamo deciso di fare tesoro e di prendere spunto dalla questione per aprire un dibattito ed un confronto politico, dal quale usciranno proposte concrete volte a favorire una reale integrazione interculturale.
A tal proposito, in collaborazione con il Partito Democratico metropolitano, abbiamo indetto per il 28 ottobre un’assemblea cittadina cui parteciperà Daniele Nahum, responsabile dell’area cultura”.

Marco Esposito
Segretario PD Sesto San Giovanni

Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento