Irpef su di un punto a Cinisello, ma esenti 20 mila cittadini

trezzi siriaIl Consiglio comunale di Cinisello Balsamo vota sì all’aumento dell’IRPEF. Nella seduta di ieri è stato deliberato l’aumento di un punto dell’addizionale IRPEF che passa dal 7 all’8 per mille (misura che garantirà un’entrata corrente supplementare di 910 mila euro).
Dall’aumento saranno esentati 20.279 cittadini, ovvero tutti coloro che hanno un reddito inferiore a 15 mila euro, pari al 38,63% della popolazione cinisellese.
“Ribadisco nuovamente che siamo stati costretti a prendere questa decisione a fronte di una trattenuta dello Stato pari al gettito TASI, stimata sull’aliquota base dell’1mille, nonostante la scelta da parte nostra di non applicarla per far risparmiare i cittadini, oltre ad una maggior trattenuta IMU” – spiega il sindaco Siria Trezzi (nella foto) -. Siamo attaccati per non aver applicato una tassa che ha un valore di 6 milioni di euro, scelta peraltro ampiamente condivisa con la maggioranza che ci sostiene tassa che avrebbe colpito indistintamente tutti cittadini, indipendentemente dal reddito”.
“Il taglio di spesa a cui siamo stati costretti per il mancato trasferimento – continua il vicesindaco e assessore al bilancio Luca Ghezzi -. non era affatto prevedibile quando abbiamo approvato il Bilancio comunale e ha un peso enorme per il nostro comune che aveva scelto di non gravare sulle tasche dei cittadini”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Opportunità per la locazione di immobili, incontro pubblico al Tilane

Martedì 14 giugno, a partire dalle 20.30 presso l’Auditorium Tilane di Paderno Dugnano, si terrà …

Lascia un commento