Discariche abusive, dopo le segnalazioni dei cittadini Core interviene con una pulizia straordinaria. E per la “giungla” che ha preso il posto dei giardini, a chi possono rivolgersi i sestesi?

discarica abusivaUna serie di immagini di incuria, sporcizia e discariche a cielo aperto si sono rincorse in questa piovosa estate  nelle bacheche dei social network. A caricarle comuni cittadini che, smartphone alla mano, hanno puntualmente fatto la cronaca dei punti più abbandonati della città: vie più periferiche ma anche quartieri centrali, come il Rondò, piazza Marinai d’Italia,piazza Montanelli (che ospita, tra l’altro, l’Università). E ancora via Pisa, via Luini, via Leonardo da Vinci, il Villaggio Falck.
Segnalazioni che potrebbero aver fatto breccia nelle orecchie dei nostri amministratori locali. E’ infatti di queste ore l’annuncio di un intervento straordinario per la pulizia delle discariche abusive effettuato da Core nei giorni scorsi.
“In seguito alle segnalazioni dei cittadini arrivate alla mail del Comune – si legge nel comunicato del Comune -, l’Assessora all’Ambiente Elena Iannizzi ha chiesto all’Ufficio igiene urbana del Comune di effettuare una serie di sopralluoghi in città che hanno avuto come risultato un primo elenco, non esaustivo, di diciannove luoghi nei quali era stato gettato abusivamente del materiale da portare in discarica: Area parcheggio Montanari/Edison ; Via Adige angolo Viale Edison; Via Tevere angolo Via Tagliamento; parterre centrale Viale Italia fronte parcheggio Via Tonale; Viale Rimembranze in corrispondenza del civico 62; Via Del Riccio in corrispondenza del civico 234; Via Gorizia in corrispondenza dei civici 15/23, civico 16 e lato opposto al civico 20; Via Monte San Michele lato opposto al civico; Via Torino angolo Via Valdimagna; Viale Marelli angolo Via Cavallotti lato edificio Poste Via Breda in corrispondenza del civico 63; Via Buozzi in corrispondenza del civico 90, dei civici 94/102 e del civico 163; Via Confalonieri angolo Via Pisacane; Via Rovani fronte Via Bixio; Via De Zorzi marciapiede lato opposto al civico 32; Via Giusti parcheggio angolo Via Monte Grappa; Via Leopardi marciapiede lato opposto ITIS; Via Maroncelli angolo Via Monti; Via Sardegna in corrispondenza del civico 30 e marciapiede lato opposto al civico 37”.
L’elenco è stato inviato al Core con la richiesta di realizzare un giro straordinario di raccolta, richiesta prontamente accolta dal Presidente della società Marco Cipriano che ha fatto eseguire il servizio.
“Quello delle discariche abusive – ha dichiarato Iannizzi – è un tema di difficile soluzione se alcuni cittadini si ostinano a non voler fare la loro parte per mantenere pulita la città. Il Comune e il Core devono fare la loro parte, ma non è materialmente possibile intervenire ovunque e in ogni momento, per questo è fondamentale l’aiuto dei sestesi”.
Per i materiali ingombranti esiste un servizio gratuito di raccolta a domicilio: basta telefonare al numero verde 800-329650 e concordare con l’operatore giorno e ora del ritiro, che avviene di norma entro 48 ore dalla prenotazione. Il tutto gratis e senza il rischio di una multa per l’abbandono di materiali ingombranti in strada.
E per la “giungla” che sembra aver presto il posto dei giardini in città? A chi si possono rivolgere i sestesi?

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio. Plusvalenze: vere o fittizie?

Ha fatto molto scalpore la condanna inflitta ai dirigenti della Juventus e la conseguente penalizzazione di …

Lascia un commento