Lombardia, Città metropolitana insediato tavolo regionale. Nava al Governo: affronti il tema del personale, rischio stop bonifiche

milano citta metropolitanaSi è insediato oggi, a Palazzo Lombardia, il Tavolo di confronto sulla Città Metropolitana di Milano. Alla riunione hanno partecipato l’assessore Daniela Benelli per il Comune di Milano, l’assessore Franco De Angelis per la Provincia di Milano e una delegazione di Anci Lombardia, guidata da Monica Chittò (sindaco di Sesto San Giovanni).Tavoli tematici. “Abbiamo avviato oggi un lavoro importante – ha riferito il sottosegretario alle Riforme istituzionali, Enti locali, Sedi territoriali e Programmazione della Regione Lombardia Daniele Nava – per la costituzione della nuova Città metropolitana. L’obiettivo è evitare possibile futuri contenziosi, sovrapposizioni o confusione di competenze, tracciando un percorso comune, che porti a disegnare la fisionomia e le competenze del nuovo Ente”.
Proprio per gestire questo passaggio la prima decisione è stata quella di far nascere tre Tavoli tecnici tematici, dedicati al Governo del territorio, al Trasporto pubblico locale e ai servizi (risorse idriche, rifiuti), che possano formulare proposte sui provvedimenti che la Regione dovrà poi assumere.
Risorse. Sul tema delle risorse Nava ha poi ribadito la preoccupazione riguardo al fatto che “se non cambierà l’impostazione fin qui portata avanti dal Governo, Province e Città metropolitane rischiano di rimanere senza soldi per le funzioni fondamentali come le strade e la manutenzione delle scuole e di avere invece fondi residui per altre competenze. Sarebbe un vero paradosso”.
Personale. Tra i diversi temi affrontati nel corso della discussione anche quello relativo al personale della Provincia di Milano con l’incarico in scadenza a fine anno, che oggi gestisce funzioni che la Legge Delrio affida alla Città Metropolitana. “Se il Governo non deciderà presto di affrontare questo tema – ha sottolineato Nava – il rischio molto concreto è che ne risentano attività importanti come le autorizzazioni ambientali necessarie, ad esempio, alle attività delle imprese o alle bonifiche dei terreni inquinati.”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto, approvato il rendiconto di gestione 2023

Martedì 7 maggio il Consiglio Comunale ha approvato il rendiconto di gestione 2023 del Comune …

Lascia un commento