Ai lombardi piace il gelato. 2.500 imprese e 10mila addetti

gelatoAi lombardi piace il gelato: la Lombardia conta 2.512 imprese che occupano oltre 10 mila addetti ed è la prima regione italiana (12,9% del totale). Milano è in testa con quasi 700 attività e 2.536 addetti, seguita da Brescia con 379, Bergamo con 278 e Varese con 270 (tutte superano i mille addetti nel settore). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al primo trimestre 2014.Identikit della gelateria lombarda. È soprattutto un’attività artigiana, in media nell’81% dei casi (si va dal 91% di Mantova al 74% di Milano) e circa una su tre è a conduzione femminile (30,8% lombardo, di più a Lodi con il 38,3%, di meno a Sondrio con il 18,6%). In un caso su nove ha una guida giovane, con picchi a Bergamo (15,8%) e Como (15,1%). Pochi gli stranieri: uno su venti ma con un 7,7% a Milano.
In Italia. Tra le province in testa Roma (con 1.387 imprese e 4.423 addetti) e Napoli (1.027 e 2.783 addetti). Seguono Torino (783) e Milano (697) che però fanno meglio come numero di nuovi iscritti in tre mesi, rispettivamente +13 e +11. Pur con meno imprese rispetto alle prime supera i 2 mila occupati nel settore anche Firenze.
“Anche il mondo della gelateria artigianale risente delle difficoltà economiche che le imprese stanno affrontando – dichiara Luca Maggi, presidente delle gelaterie artigianali di Assofood (Confcommercio Milano) -. Il nostro settore è notoriamente attivo e si basa sulla stagionalità e quindi con il bel sole e le belle giornate. Quest’anno dopo un lento avvio, finalmente registriamo un buon andamento nelle vendite che potrebbero portare ad un buon risultato complessivo”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Dal Cuore alle Mani Dolce&Gabbana, dieci stanze delle meraviglie nella mostra a Palazzo Reale

Il buio si spalanca e la luce di decine di specchi e mirabili lampadari illuminano …

Lascia un commento