Segnalazione di presunti abusi edilizi: a Sesto San Giovanni è possibile farla anche via mail

posta lettoriA Sesto sarà possibile segnalare sospetti abusi edilizi anche via mail. L’Amministrazione comunale ha infatti attivato l’indirizzo di posta osservatorioedilizia@sestosg.net al quale sarà possibile inviare foto, segnalazioni e l’indirizzo del sospetto abuso.“Ogni anno – ha commentato l’Assessore all’Edilizia Privata Edoardo Marini – tramite il protocollo riceviamo una decina di segnalazioni su presunti abusi edilizi. Si tratta spesso di piccole cose, come l’utilizzo improprio di locali o lavori in appartamento, ma vengono sempre verificate e, sia in caso di esito positivo, sia negativo, viene sempre data una risposta a chi ha fatto la segnalazione. Adesso vogliamo fornire un canale in più, con la possibilità di comunicare con l’Edilizia privata anche via mail”.
Le mail, per essere prese in considerazione, dovranno essere reali e “firmate”, ossia dovranno contenere nome e cognome di chi ha fatto la segnalazione (è preferibile, ma non necessario, fornire anche un contatto telefonico per eventuali richieste di approfondimento), oltre che una descrizione il più possibile precisa ed approfondita dell’oggetto dell’ipotetico abuso (fondamentali sono l’indirizzo e il numero civico, preferibile il nome del proprietario per poter incrociare immediatamente i dati con le banche dati delle pratiche edilizie aperte).
Le mail che non conterranno i dati identificativi di chi compie la segnalazione verranno cestinate.
“In questo campo – ha proseguito Marini – il controllo del territorio esercitato dagli abitanti è fondamentale. L’Edilizia privata del Comune infatti non può, per ragioni di tempo e di gestione del personale, compiere verifiche quotidiane in tutti i cantieri privati della città. Quello che vogliamo, però, è avere segnalazioni qualificate e serie, non generiche denuncie anonime. Per questo, ovviamente garantendo il massimo riserbo, le mail verranno tenute in considerazione solo se chi le invia mette i suoi dati identificativi. E’ una questione di correttezza e trasparenza”.
Una volta ricevuta la segnalazione, l’Edilizia privata del Comune effettua un sopralluogo del quale si stila un verbale. In caso di abuso, parte il procedimento sanzionatorio. In caso contrario si procede all’archiviazione. In entrambi i casi chi ha inviato la segnalazione viene avvisato dell’esito della stessa, dandone adeguata motivazione.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Famiglia con bimbo sotto sfratto, in via Bellini presidio dell’Unione Inquilini

Si terrà venerdì 22 luglio a partire dalle ore 9 in via Bellini 187 un …

Lascia un commento