Da Regione Lombardia fondi per l’emergenza-urgenza di Expo. 47 milioni per gli ospedali

ospedale corsia47 milioni di euro per il potenziamento e l’ammodernamento degli ospedali lombardi, di cui quasi 12 destinati a interventi di emergenza urgenza in vista di Expo 2015. E’ quanto ha approvato questa mattina la Giunta lombarda su proposta del vice presidente e assessore alla Salute Mario Mantovani.
Rete sanitaria per Expo. “Attraverso questo provvedimento – spiega il vice presidente e assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani – diamo seguito al piano d’interventi che le Aziende ospedaliere hanno presentato nei mesi scorsi, al fine d’implementare la ricettività delle loro strutture, così da poter far fronte ad eventuali picchi d’accesso di utenti in concomitanza di Expo”. E’ infatti previsto che 20 milioni di visitatori, molti provenienti dall’estero, affolleranno Milano e la Lombardia nei sei mesi dell’Esposizione Universale.
A beneficiare del finanziamento di Regione Lombardia sono rispettivamente le Aziende Ospedaliere Sacco, Niguarda e Fondazione Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico (aziende ospedaliere che hanno presentato i piani per l’emergenza urgenza per Expo).
Fondi per i pronto soccorso. In particolare, al Sacco con questa delibera vengono erogati 5.050.600,00 euro per ristrutturazione e potenziamento del Pronto Soccorso, acquisizione di attrezzature sanitarie e investimenti.
L’Azienda Ospedaliera di Niguarda ha ottenuto, invece, 2.070.622 euro per lo sviluppo del Pronto Soccorso e potenziamento dell’area DEA.
Infine, alla Fondazione Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico sono stati destinati 4.801.896 euro per il completamento del DEA.
Con la delibera approvata nella seduta di Giunta di oggi, si è anche provveduto all’assegnazione di quasi 24 milioni di euro per interventi che erano già stati considerati meritevoli di finanziamento all’interno dei 220 milioni di euro che Regione Lombardia ha stanziato in materia di edilizia sanitaria per l’anno corrente.
10 milioni al San Gerardo. Infine, sempre all’interno del maxi stanziamento odierno sono destinati oltre 10 milioni di euro al San Gerardo di Monza per l’acquisto di arredi e attrezzature, in base al cronoprogramma già approvato.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Covid19, UE della salute: nuovo contratto di aggiudicazione congiunta per le terapie

Lunedì 19 luglio  l’Autorità per la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie (HERA) della Commissione …

Lascia un commento