La lettera/ Cusano Milanino, bimba soccorsa da un vigile sestese e da una volontaria della Croce Padre Kolbe

Digital CameraCusano Milanino, ore 21 del 9 giugno, festa annuale dei pescatori con fritto misto, salamelle e polenta a volontà. Numerosissimi avventori sia cusanesi 
sia dei comuni limitrofi, data la notorietà dell’evento. A un certo punto si sente dall’altoparlante vicino alle casse una voce spaventatissima che chiama il responsabile chiedendogli di correre immediatamente lì dietro

alla cassa per una emergenza. Pensando a una rapina o a qualche avventore molesto, accorre sul posto un vigile urbano di sesto fuori servizio mettendosi a disposizione.
A precipitarsi lì anche una soccorritrice della Croce Padre Kolbe, anch’essa fuori servizio, insieme ad uno degli organizzatori. I tre scoprono così che una bimba, forse a causa di una bibita ghiacciata bevuta subito dopo aver sudato, era preda di crampi lancinanti al pancino e, avendo oltretutto perso di vista i genitori nella folla della festa, si stava disperando. Prontamente iniziano le ricerche dei genitori, fortunatamente subito rintracciati e i primi soccorsi alla bimba la quale, una volta tranquillizzatasi, è stata portata a casa dai genitori. Una storia a lieto fine, fortunatamente.

Gloria De Martiis

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Federanziani: 23 milioni di pensionati a rischio povertà

La crisi economica, con l’inflazione alle stelle e l’aumento indiscriminato dei prezzi, rischia di portare …

Lascia un commento