Expo, come ti piloto gli appalti, tra faccendieri, aziende ed ex funzionari di partito

expo cantiereFrigerio, Cattozzo, Maltauro e il compagno G. Tutto svelato in un verbale degli inquirenti milanesi, durante l’interrogatorio eseguito dai PM di Milano.
Il racconto-deposizione, parte fin da quando Renzo Piano ha depositato il suo progetto per la realizzazione della Città della Salute sulle aree Falck. Si tratta dell’appalto per ben 280 milioni di euro (dicasi duecento ottanta) da spartirsi, equamente, dai vari faccendieri che rappresentavano quasi tutti i partiti (rimasti sulla Piazza).
Ecco come potrebbe spiegarsi la frenesia di autorità, amministratori, aziende e Manutencop (la potentissima azienda-madre delle Cooperative).
Ora, va bene tutto, ma cosa pensare di alcuni incalliti faccendieri come Frigerio o, ancora più sorprendente, di quel faccendiere altrimenti conosciuto come compagno G.
Il primo, già sindaco di Cernusco sul Naviglio, è quasi un incallito battitore libero ed ex DC poi passato in F.I.. Ma come si potrebbe invece sorvolare su Greganti, già noto portatore di una valigetta piena di miliardi a Botteghe Oscure? E’ mai possibile che questo faccendiere di Torino, entrato oggi nei ranghi delle Cooperative, potesse presentarsi sulla piazza di Sesto senza possedere i dovuti accreditamenti di rappresentanza del partito che – a suo stesso dire – é noto come PD? Ora, si potrebbe anche capire la sua frequentazione romana (ambito nazionale) ma per quanto riguarda Sesto San Giovanni, chi, in questa città, avrebbe potuto dare una copertura a questo signore? Tanto per essere corretti, anche se alcuni cittadini potrebbero pensare il contrario, escludiamo in partenza l’eventualità che a dare copertura al compagno G., possa essere stato l’attuale Sindaco. Sarebbe una grossolana assurdità il solo pensarlo!
Per come sono andate queste cose in passato, e per come sono regolate ancora oggi, sullo scacchiere del potere, questo Sindaco non avrebbe assolutamente una tale facoltà. E dunque, chi allora avrebbe potuto ricoprire una responsabilità tale da autorizzare Greganti a rappresentare il PD sestese? Rimane ancora un mistero, ma se conosco ancora le usanze di come si comporta questo partito in certe occasioni, il mistero durerà assai poco. Speriamo possa essere così, per il bene comune della nostra città.

 M.G. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio. Le opposizioni si diano una regolata

Se davvero quello della leader di Fratelli d’Italia è il governo più a destra della …

Lascia un commento