Home » Cronaca » Scuola e educazione » Sesto San Giovanni premia i suoi studenti, nel ricordo di Annunziata “Ceda” Cesani

Sesto San Giovanni premia i suoi studenti, nel ricordo di Annunziata “Ceda” Cesani

sesto studenti 2014 fabioSala consiliare gremita a Sesto San Giovanni lo scorso sabato 24 maggio per la 27esima edizione del concorso ‘Sesto e i suoi Studenti’. Quest’anno il tema era “Lo sport tra legalità e passione”, ovvero il ruolo dello sport nell’educazione dei giovani.
Prima della premiazione, la presidentessa dell’ANPI Lina Calvi ha fatto un lungo discorso di ringraziamento, senza dimenticarsi di chi l’ha preceduta, Annunziata Cesani, meglio conosciuta come Ceda, scomparsa un anno fa: «Sono orgogliosa di vedere così tanta gente per l’atto conclusivo di questo concorso. Presentando questi temi, che sono un po’ al di fuori del programma scolastico, c’è modo di far crescere ulteriormente gli studenti e tutto questo ha un valore inestimabile. Quest’anno ci sono arrivati molti lavori sullo sport, argomento che evidentemente ha entusiasmato gli animi. Ringrazio la Commissione, che è riunita tante volte per giudicare questi lavori, e i tanti sponsor che ci hanno permesso di organizzare anche quest’anno la manifestazione. Non posso che chiudere ricordando l’ex presidentessa Annunziata Cesani, che è morta proprio un anno fa di questi tempi».
sesto e studneti gruppo 2014Al concorso hanno partecipato 733 studenti di 12 scuole tra Sesto San Giovanni, Cologno Monzese, Cinisello Balsamo e Milano, per un totale di 101 lavori presentati. Tanti gli studenti e le classi premiate con borse di studio che vanno dai 100 ai 250 euro. Per la scuola primaria, i premi sono andati alla sezione bambini della Palestra Judo Sakura per il settore multimediale e alla classe 5° A della Marzabotto nelle arti visive e grafiche. Per la secondaria di primo grado, la Don Milani ha vinto sia nei testi che nel multimediale rispettivamente con le classi 2° C e 2° F, mentre nelle arti visive e grafiche il primo premio è andato alla 3° C del da Vinci. Infine, per la secondaria di secondo grado il primo premio è stato assegnato a Irene Messina della 5° ASO dell’Erasmo da Rotterdam per i testi e a Martina Dinardo e Cecilia Plasmati della 3° A della Falck per il multimediale.
Contestualmente alla cerimonia di premiazione, Francesco Dettori ha presentato il libro “Prima di tutto il lavoro”, che parla del lavoro visto dagli studenti sestesi.

Fabio Casati

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Scuola, Fontana: il Governo non prende decisioni

“Sulla scuola il Governo mi lascia perplesso, non prende decisioni, non si assume le responsabilità …

Lascia un commento