Sesto San Giovanni, “Madama Butterfly” al Teatro Manzoni

Hiroko MoritaUna passione struggente e tormentata, l’estremo sacrificio in nome dell’amore. E’ impossibile restare indifferenti di fronte alle emozioni in musica di “Madama Butterfly”, di Giacomo Puccini. Forse non tutti sanno che l’opera è tratta dall’omonima tragedia di David Belasco, alla cui rappresentazione teatrale Puccini assistette a Londra rimanendone affascinato.Un’opera in tre anni che gli spettatori sestesi potranno ammirare anche a Sesto San Giovanni, domenica 18 maggio, grazie alla “Compagnia del BelCanto di Milano Onlus”.
A salire sul palco saranno quasi esclusivamente interpreti orientali. La cantante scelta nel corso delle audizioni annuali per interpretare il ruolo della protagonista Cio-Cio-San è la giovane Hiroko Morita (nella foto), omonima del primo storico soprano giapponese che interpretò il personaggio, esibendosi in vari teatri italiani tra il 1920 e il 1931.
Sempre dall’audizione è stato scelto il mezzosoprano giapponese Moonjin Kim che interpreterà il ruolo della fedele cameriera Suzuki.
I protagonisti maschili – Pinkerton, Sharpless e Goro – sono artisti del Teatro alla Scala: il tenore Luigi Albani, già collega di Hiroko in innumerevoli rappresentazioni di Butterfly,  il baritono Giorgio Valerio, già apprezzato “Rigoletto” nello scorso novembre, e il tenore Giorgio Tiboni  proprio di Sesto San Giovanni.
Il basso Tae Jeong Hwang è già conosciuto a Sesto per aver interpretato Sparafucile in “Rigoletto”, mentre tutti gli altri personaggi, sono giovani cantanti giapponesi in Italia per perfezionarsi nello studio dell’opera, della lingua e delle tradizioni italiane.
Info: “Madama Butterfly”, domenica 18 maggio, ore 16, Teatro Canzoni piazza Petazzi; prenotazioni biglietti: tel. 333 2223570.  E’ possibile prenotare i biglietti anche in Biblioteca Lincoln Cadioli (via Dante 6) mercoledì ore 16,30-18,30 e sabato ore 10-12.

 

 

 

 

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto Scrive, il primo concorso per autori ed editori locali

Sesto San Giovanni non è solo una ‘Città che Legge’, titolo autorevole conferito dal centro …

Lascia un commento