Pasqua dolce per i prodotti artigianali milanesi: +25% nelle vendite di colombe e uova di cioccolato

colomba pasquaRispetto ai negativi dati nazionali sui consumi, nel capoluogo e in provincia colombe e uova artigiane hanno segnato quasi il +25%.
Dati confortanti e in netta controtendenza quelli che segnalano un andamento particolarmente soddisfacente per gli affari dei maestri pasticcieri artigiani milanesi e brianzoli, che nella settimana di Pasqua hanno registrato un +25% nelle vendite di colombe e uova di cioccolato rispetto all’anno scorso.
“Siamo di fronte – rimarca Stefano Fugazza, storico pasticciere milanese, presidente dell’Unione Artigiani  – a numeri positivi che in tempi di crisi segnalano quanto stia maturando la consapevolezza dei consumatori, che apprezzano le cose buone e fatte a regola d’arte. Nonostante il duro lavoro che caratterizza storicamente la settimana di Pasqua, questa volta siamo stati premiati. Le quasi venti ore di lavorazione per produrre una colomba, tra lievitazione, lavorazione e cottura, hanno sancito il trionfo della qualità.”
Secondo una recente indagine delle Camere di Commercio di Milano e Monza e Brianza, in Lombardia sono circa 4mila le imprese nel settore della produzione dolciaria. Al primo posto Milano con 1419 aziende (34,8%), seguita da Brescia (534), Bergamo (397), Varese (375) e Monza (335). Di esse, una su tre è artigiana: 551 nella sola Milano. 17mila gli occupati in regione, 5500 nel capoluogo, per un fatturato annuo, destinato a salire, da 1,5 miliardi di euro, di cui 530mila a Milano.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Persiste il maltempo in Lombardia

Persiste il maltempo in Lombardia. Confermata l’allerta gialla idro-meteo anche per la seconda metà della …

Lascia un commento