Basket, Under 19 Armani Junior oggi match-scudetto

armani geasSant’Arcangelo di Romagna, 21 aprile 2014. Vola in finale l’Under 19 Armani Junior Geas di coach Cinzia Zanotti: la vittoria 44-36 su Trieste regala alle geassine il pass per l’ultimo atto della stagione e la possibilità di riconquistare lo scudetto sfuggito l’anno scorso solo in finale. Buona anche se altalenante la prestazione del Geas: dopo un primo tempo a ritmi bassi, le rossonere hanno messo in campo un terzo periodo da 14-6 nel punteggio, calando però vistosamente in un ultimo periodo che però non ha pregiudicato il passaggio alla finalissima, che si giocherà oggi alle 18.
“Di certo non è stata una bella partita, ma era importante vincere” così sentenzia coach Zanotti. “Sicuramente è venuta fuori tutta la stanchezza accumulata nelle ultime settimane: nel quarto periodo faticavamo a correre, Zandalasini è rimasta in panchina per una botta alla coscia che speriamo non la costringa a star fuori domani, ma come detto contava solo vincere. Trieste è stata un osso duro: avevamo paura della loro tonicità, nei giorni scorsi hanno corso tantissimo mentre oggi, grazie alla nostra buona difesa, non ci sono riuscite. Come ieri abbiamo dato lo strappo decisivo nel terzo periodo, chiudendo di fatto la partita. Siamo contenti e non vediamo l’ora di giocarci il titolo stasera”.
Contrariamente alla partita con Schio, stavolta è il Geas a partir forte: dopo la palla a due vinta da Zandalasini, le rossonere piazzano un parziale di 4-0 firmato dalla stessa ala e dalla playmaker Gambarini. Il secondo canestro del Geas arriva però dopo ben 3’ di gioco, con le due squadre bloccate in attacco da brutte percentuali. Trieste, assestata la difesa, passa all’attacco e pareggia subito con Maria Miccoli. Le rossonere però non ci stanno e danno vita a un parzialino di 6-0, costruito avvicinandosi al canestro invece che col tiro da 3 da Zandalasini e Gambarini. Sul 10-4 le avversarie si scuotono, mettendo in campo più energia rispetto alle ragazze di coach Zanotti. Nel finale infatti Trieste si riavvicina e chiude con solo 2 punti di svantaggio il primo periodo (12-10).
Il secondo parziale si apre con la tripla di Tagliamento e con il recupero e canestro di Gambarini, che concretizza la prima buona azione della difesa 1-3-1 comandata dalla panchina. Sul 17-10 però le geassine subiscono la maggior pazienza delle avversarie nel trovare il tiro, lasciando a Trimboli lo spazio per la tripla del 17-15. Il Geas, nonostante un gioco non spumeggiante, trova in Zandalasini un terminale offensivo efficace, come dimostra il canestro che la fa salire a 8 punti a metà del secondo periodo 19-15). La stessa ala rossonera si inventa poi un canestro con un 1vs2 degno di nota, che costringe però Zandalasini alla panchina per un piccolo infortunio. Sul 22-16 Tagliamento trova un altro canestro in area, Zecchin fa . dalla lunetta ma è Gambarini, con un immacolato viaggio in lunetta, a chiudere il primo tempo sul 26-17.
Così come ieri era stato il terzo quarto a dare la scossa alla partita, anche oggi il Geas dà il meglio di sè subito dopo il riposo lungo: dopo il 4-0 Trieste a firma Miccoli e Trimboli, le rossonere danno il via a un parziale che si allungherà fino all’11-0. A dare il là alla fuga geassina è Tagliamento con una bella incursione in area; poi Gambarini e ancora Tagliamento, con la seconda tripla della sua partita, fanno fruttare il buon ritmo dell’attacco Geas, che finalmente viaggia su alti ritmi. Il contropiede di Gambarini, che fissa il punteggio sul 37-21, è seguito dal canestro che interrompe la figa del Geas di Maria Miccoli, ma negli ultimi secondi, a rimettere in chiaro le cose, arriva la bella tripla di Picco. Si va così al riposo sul 40-23, dopo un terzo periodo da 14-6 in favore delle geassine.
Nell’ultimo parziale però la luce si spegne: il Geas, che sparacchia in attacco e lascia qualche buco in difesa, non segna per quasi 9 minuti, lasciando spazio alla rimonta di Trieste. Le avversarie, con le triple di Trimboli e il post basso di Miccoli, si riavvicinano fino al -7 (40-33) e solo la stanchezza e la conseguente poca lucidità non consentono l’aggancio. Nel finale Tagliamento (12 punti) e Gambarini (18) segnano i canestri della sicurezza. Geas in finale e partita che termina 44-36.

Armani Junior Geas – Ginnastica Triestina 44-36 (12-8, 14-9, 14-6, 4-12)
Geas: Cassani, Gambarini 18, Barberis, Beretta, Zandalasini 10, Ruisi, Kacerik 1, Picco 3, Tagliamento 12, Bonomi ne, Ranzini, Galiano. All: Zanotti

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Presentato l’Allianz Geas, obiettivo playoff

Per il terzo anno consecutivo è avvenuta al piano numero 47 dell’Allianz Tower la presentazione …

Lascia un commento