“La scuola dei grandi maestri”, successo annunciato per il libro di Giuseppe Gallizzi e Vincenzo Sardelli, presentato alla libreria Tarantola di Sesto San Giovanni

gallizzi sardelli stimolo
Da sin. Vincenzo Sardelli, Giuseppe Gallizzi e Sergio Stimolo che ha presentato l’evento

Certo, ieri sera, alla libreria Tarantola di Sesto San Giovanni, per l’accoppiata Gallizzi-Sardelli, autori del libro “La scuola dei grandi maestri”, è stato un vero successo. Del resto, per chi conosce la storia personale di “Peppino”, non poteva essere altrimenti. Senza voler sminuire il percorso professionale, altrettanto illustre, di Vincenzo Sardelli, mi limito a raccontare qualcosa su Giuseppe Gallizzi, perché lo conosco bene fin dal suo sbarco a Sesto San Giovanni, nei primissimi anni Sessanta.
Con Peppino, intanto, oltre a una sana amicizia, mi lega la stessa origine e il medesimo viaggio, pieno di belle speranze. Quanta fatica, quanti sacrifici e quanti ostacoli per superare l’iniziale percorso, lo sappiamo solo noi. Va detto comunque, che non è stato tutto rose e fiori, ma tutto ormai è alle nostre spalle. Quella che non è mai mancata, però, a gente come Peppino, è stata la caparbia volontà di superare ogni ostacolo puntando con forza al raggiungimento del traguardo. Ora che quella meta è diventata una piacevole realtà, ogni altra soddisfazione è quasi aggiuntiva, anche se sempre piacevole. Proprio questo è accaduto a Peppino Gallizzi e a tantissimi altri ragazzi che, come lui, agli inizi del grande boom economico dei primi anni Sessanta, hanno avuto il coraggio di lasciarsi alle spalle affetti, ricordi, tradizioni e amicizie.

In mezzo al folto pubblico anche il sindaco di Sesto Monica Chittò
In libreria Tarantola in mezzo al folto pubblico anche il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò

Ho voluto, ma solo in parte, ricordare come s’intendeva, in passato, costruire un percorso per raggiungere un risultato pur partendo da zero. Gallizzi, infatti, è approdato al Corriere della Sera, dove è rimasto per oltre quaranta anni, arrivando a ricoprire il prestigioso incarico di redattore centrale. Questo e solo questo, rappresenta il successo e la bella festa di presentazione del libro di Peppino, anzi, nel nostro comune sentire, il suo successo è anche il mio. Se poi, si vuole dirla tutta, devo raccontare che il percorso professionale di Giuseppe Gallizzi, per il sottoscritto, è stato uno stimolo per imitarlo in qualche modo.
Per tornare all’evento, va aggiunto che alla libreria Tarantola, per festeggiare Giuseppe Gallizzi e Vincenzo Sardelli era presente tanta gente, non solo colleghi giornalisti. Questo, a testimonianza della qualità dei personaggi che (parlando ad esempio di Peppino, che conosco meglio) hanno vissuto la sua vita sestese, partecipando intensamente alla crescita culturale civile e socio-economica della città. Giusto dunque, che amici, colleghi, cittadini e autorità, si siano stretti attorno a Giuseppe che, per tanti anni, ha saputo dare a Sesto San Giovanni, il meglio di sé.

M.G. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Carta, Lombardia ‘riciclona’: nel 2021 differenziate oltre 570.000 tonnellate

Nel 2021 in Lombardia sono state raccolte e avviate a riciclo più di 570.000 tonnellate …

Lascia un commento