Avviso ai cittadini pensionati: cosa fare per ottenere il modello Cud …

OLYMPUS DIGITAL CAMERATempo di Cud. Da cosa si capisce? Dai capannelli di persone che ogni mattina si alternano in piazza Oldrini, numerino alla mano, per chiedere informazioni agli sportelli dell’ufficio Inps.
Anche quest’anno infatti, l’Inps rende disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione edassimilati in modalità telematica. E molti anziani, ma anche chi non dispone di un computer, si trovano in difficoltà.
Ecco tutto quel che c’è da sapere per non “impazzire” e per ottenere il modello Cud. Un solo consiglio: armarsi di pazienza.
Da casa: online nella sezione Servizi al cittadino del sito www.inps.it. Il CUD può essere visualizzato e stampato dall’utente, previa identificazione tramite Pin; Contattando il numero verde 800.43.43.20; i cittadini in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata CEC-PAC (gratuita per il cittadino, utilizzabile solo per dialogare con le PP.AA) potranno richiederlo scrivendo a richiestaCUD@postacert.inps.gov.it
Tutti i cittadini possono ottenere gratuitamente l’attribuzione di una casella PEC accedendo al sito www.postacertificata.gov.it
Sportello mobile. Dedicato ai cittadini ultra-85enni, titolari di indennità di accompagnamento, speciale o di comunicazione, in possesso del codice personale e del numero di telefono dedicato fornito a casa dall’Inps;
Pensionati e residenti all’estero. Fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale a uno dei seguenti numeri di telefono dedicati: 06.59054403 – 06.59053661 – 06.59055702 (attivi dalle 8.00 alle 19.00 -ora italiana).
Uffici Inps. Presso gli sportelli delle agenzie Inps; presso le postazioni self-service delle agenzie inps – accesso con Pin o tessera sanitaria; avvertenza-rilascio del CUD a chi non è titolare: il CUD può essere rilasciato anche a persona diversa dal titolare che deve esibire il proprio documento identificativo, la delega e la fotocopia del documento di riconoscimento dell’interessato. Il CUD può essere richiesto anche dagli eredi del titolare. Se il delegato invia la richiesta tramite la propria posta elettronica certificata può non allegare il proprio documento di riconoscimento.
Comuni e pubbliche amministrazioni abilitate. Il cittadino potrà ottenere il CUD anche presso i Comuni e le altre PP.AA. che abbiano sottoscritto un protocollo con l’Istituto per l’attivazione di un Punto Cliente di Servizio;
Caf, patronati, professionisti abilitati all’assistenza fiscale; uffici postali. E’ possibile ottenere il rilascio del CUD esclusivamente presso gli uffici postali appartenenti alla rete “Sportello Amico”, dietro corrispettivo a carico dell’utente di euro 2,70 più iva.

 

 

 

 

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Paderno, al via i lavori di asfaltatura strade

Al via lunedì 20 giugno i lavori di asfaltatura per il rifacimento dello strato di …

Lascia un commento