Farmacie comunali, affittato il magazzino. Soddisfatto il commissario Finazzi, critica l’opposizione con Sesto nel Cuore

magazzino farmacieDopo la gara andata deserta nei mesi scorsi, la trattativa privata è invece andata a buon fine. Venerdì scorso la commissione di gara ha infatti esaminato e ritenuto adeguata l’offerta della Cooperativa Cef Brescia (l’unica ad essersi fatta avanti). A breve si procederà alla stipula del contratto. Questi i passaggi salienti che hanno portato l’Azienda Speciale Farmacie Comunali di Sesto San Giovanni ad affittare il magazzino centrale.
Per i prossimi tre anni dunque CEF gestirà il magazzino, garantendo la continuità dell’occupazione per i quattro dipendenti che manterranno lo stesso contratto. La cooperativa rileverà inoltre le giacenze di medicinali, con un rialzo dello 0,1 % sulla stima che sarà effettuata.
Per l’affitto del magazzino all’Azienda saranno riconosciuti 30.250 euro annui, 37.250 euro annui per l’affitto delle attrezzature, oltre ai costi del personale stimati in circa 145.000 euro.
Soddisfatto il commissario straordinario Luca Finazzi (“è un importantissimo passo avanti sulla strada del risanamento dell’azienda, che potrà ora dedicarsi esclusivamente alla sua funzione fondamentale, quella della gestione delle dieci farmacie comunali”), più critica l’opposizione.
“Il magazzino – commenta il capogruppo della lista civica Sesto nel Cuore Gianpaolo Caponi – rappresenta forse la causa principale del dissesto delle farmacie. Ora, l’Amministrazione comunale ha voluto andare a ragionare sull’affitto senza trovare le responsabilità all’origine delle perdite generate. L’affidamento del magazzino è dunque un piccolo tassello di un problema molto più grande. Fatto sta che il bando è andato deserto e questo la dice tutta su come siamo messi a Sesto con le aziende partecipate”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Carta, Lombardia ‘riciclona’: nel 2021 differenziate oltre 570.000 tonnellate

Nel 2021 in Lombardia sono state raccolte e avviate a riciclo più di 570.000 tonnellate …

Lascia un commento