Dopo 56 anni a Sesto salta la Marcia del Primo Maggio, al suo posto c’è il FitWalking

marciaDa 56 anni era un appuntamento fisso per gli sportivi sestesi, ma quest’anno la Marcia del Primo Maggio purtroppo non si disputerà. La prestigiosa competizione, che ogni anno riempiva di atleti di fama internazionale le strade di Sesto San Giovanni nel giorno dedicato alla Festa dei Lavoratori, era la più longeva nella storia dell’atletica leggera. Alla base della clamorosa cancellazione ci sarebbero delle incomprensioni tra la Federazione Italiana e il Geas Atletica e anche il rifiuto progressivo nel passare degli anni delle star internazionali a prendere parte alla gara per via di un calendario sempre più fitto di impegni. La lista civica Sesto nel Cuore, poi, punta il dito contro l’Amministrazione comunale sestese, che, come si legge nel comunicato diffuso dalla lista di Gianpaolo Caponi “ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza” nel rilanciare lo sport a Sesto San Giovanni. In sostituzione alla Marcia, quest’anno il 1° maggio ci sarà un FitWalking, cioè un cammino rapido per la salute della gente normale, nato dall’esperienza dei migliori marciatori e allenatori del Mondo. Il progetto, pensato dall’ex atleta Raffaello Ducceschi, è stato supportato dall’olimpionico Maurizio Damilano. “Quest’anno il Comune non ha soldi da investire sulla gara di Marcia Internazionale – racconta Raffaello Ducceschi allo Specchio ducceschi(nella foto)-, il bilancio è costoso anche a causa degli errori delle federazioni di atletica italiana ed internazionale. Da anni gli esperti di marcia vediamo che questa gara prestigiosa è in profonda crisi così come son in crisi le federazioni internazionali di Atletica. Da anni Maurizio Damilano, Pietro Pastorini ed io indichiamo al comune, agli amici del comitato organizzatore della gara, le soluzioni, ma non siamo mai stati ascoltati. Lo scorso settembre ho presentato a Monica Chittò un progetto per organizzare la gara del Primo Maggio a costo ridotto con soluzioni nuove, le stesse che indichiamo da anni.  Il mio progetto presentato, che aveva l’appoggio di Damilano e Pastorini, prevedeva il ritorno alla distanza classica di 30 km, sia per gli uomini sia, grande novità, per le donne, che avrebbero avuto così pari opportunità sulla lunga distanza di marcia che è l’unica gara di Atletica che manca alle donne; prevedeva di essere fatta al primo maggio perché son tanti i campioni che non possono partecipare in Coppa del Mondo, avremmo rinunciato al Grand Prix di Marcia, oneroso quanto inutile, e avremmo potuto tagliare a metà la spesa. Il Comune ha preferito rinviare una decisione al 2015 quando al primo maggio aprirà l’Expò. Vista la situazione ho deciso di optare per il Grande FitWalking Popolare per la salute dei sestesi e per sostenere le nostre Associazioni Umanitarie, Culturali e Sportive. Felice Cagliani e Monica Chittò per il momento han promesso il patrocinio non oneroso, non avendo i soldi nemmeno per pagare le transenne e i vigili urbani, quindi il FitWalking lo faremo al Parco Nord. A questo progetto di cammino per la salute stanno aderendo in tanti, tanti han già confermato e tanti si son dimostrati interessati e siamo in attesa di conferma. Il cammino per la salute interessa a tutti. Sesto San Giovanni può essere definito un Tempio della Marcia Mondiale, uno dei centri dove si concentra la conoscenza e l’esperienza per far marciare e vincere i campioni alle olimpiadi e per far camminare la gente per la sua salute. Centri come Saluzzo, patria dei fratelli Damilano e centro internazionale di allenamento di Marcia e FitWalking così come Sesto San Giovanni, ce li invidia tutto il mondo. Basti dire che il professor Antonio La Torre, allenatore dei campioni sestesi e che ha condotto vari studi sul FitWalking è reduce da un ciclo di conferenze che ha tenuto in Australia. Quindi è da Saluzzo e da Sesto San Giovanni che il FitWalking si sta diffondendo in tutto il mondo. Lo scorso anno a Sesto al primo maggio ci furono le riunioni preliminari e a giugno a Saluzzo è stata fondata la IFA International FitWalking Association, da Italia, Spagna, (rappresentata de me e Mikel Odriozola), Repubblica Ceca e Ungheria. Si son aggiunte nei mesi successivi La Cina (i cui campioni si allenano coi Damilano a Saluzzo) e la Russia, praticamente il Gotha della marcia mondiale ha già aderito al progetto FitWalking grazie a Sesto e a Saluzzo. I sestesi mi han fatto camminare alle Olimpiadi, ora voglio far camminare i Sestesi per loro salute”.

FitWalking: iscrizione e preparazione all’appuntamento del 1° maggio
Per partecipare al FitWalking è richiesta una quota d’iscrizione di 6 euro, che darà diritto al pacco gara ed ai rifornimenti. Il ricavato dell’iscrizione andrà in beneficenza, in parte l’Airett, l’associazione per la ricerca sulla sindrome di Rett, una malattia rara che ha difficoltà a trovare fondi, e in parte finanzierà tutte le Associazioni Umanitarie, Culturali e Sportive che aderiranno all’iniziativa. Hanno già aderito Emergency, Sesto Solidale, Caritas, SOS, la Pro Loco e La Polisportiva Libertas, le quali saranno centri di iscrizione al FitWalking del Primo Maggio. Ha aderito anche il Gruppo di Facebook “sei di Sesto se…” che ha superato i 6.000 iscritti. Alla manifestazione hanno già aderito alcuni sponsor tra cui Loacker, Mac Donald’s, Polo Sport Milano di Piazza Wagner e il Falck Village Hotel, che offrirà forti sconti per vitto e alloggio a chi verrà da fuori per partecipare al FitWalking del Primo Maggio.
In preparazione al FitWalking verranno organizzati vari allenamenti gratuiti nei mesi di marzo e aprile (il prossimo si svolgerà domenica 23 marzo con Ducceschi, Grazia Borgese e tutti gli istruttori della Scuola del Cammino di Sesto San Giovanni “Pino Dordoni”), con inizio alle ore 10,15, al Campo Dordoni di via Fratelli Bandiera angolo via Nino Bixio, per andare ad allenarsi al Parco Nord.

 Fabio Casati

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas, rimonta spettacolare in meno di un minuto

Finale al cardiopalma nel match Allianz Geas-Passalacqua Ragusa, con le rossonere che rimontano da -7 …

Lascia un commento