Ex Impregilo, dall’USB dell’RSU del Comune di Sesto solidarietà ad Aldo dice 26×1

Dall’USB Unione sindacale di base dell’RSU del Comune di Sesto San Giovanni riceviamo e pubblichiamo

USBUn sindacato che è parte e si occupa della base, di quei lavoratori meno rappresentati, dei sempre più numerosi precari e di coloro che sono rimasti senza lavoro a causa della crisi voluta dalle banche e dagli speculatori, un sindacato di classe come USB non poteva non aderire e solidarizzare con questa coraggiosa iniziativa.
Perché noi crediamo sia giusto, doveroso e legittimo, come sancito dall’art. 42 della nostra Costituzione, restituire ai cittadini bisognosi quanto lasciato marcire per poter essere finalmente riutilizzato a fini pubblici e sociali.
USB non ha mai avuto bisogno e non ha bisogno neppure oggi di nascondersi dietro l’ipocrisia di chi oggi invoca la legalità a danno dei più deboli, mentre fino a ieri non ha saputo o voluto esigere dalla proprietà il riutilizzo di questi luoghi abbandonati. USB vuole stare con chi grida a gran voce i suoi bisogni e si trova davanti l’indifferenza, il silenzio e gli occhi bendati di chi fa finta di non vedere e sentire.
USB chiede a tutti i sindacati di base e non e a tutte le forze politiche di prendere posizione, di difendere i cittadini che essi rappresentano, di urlare con la loro stessa forza ciò che è giusto, doveroso, legittimo: evitare ogni sgombero forzato e ogni uso di violenza a danno dei manifestanti! Riutilizzare Aldo dice 26×1 come residence con finalità sociali, per combattere l’emergenza abitativa!

USB dell’RSU del Comune di Sesto San Giovanni

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Settore immobiliare, il portale Idealista fotografa la situazione dei rendimenti degli affitti 

La redditività lorda dell’acquisto di una casa per immetterla sul mercato degli affitti accusa un …

Lascia un commento