Rifiuti ingombranti abbandonati in strada, Di Stefano (FI Sesto): un divano rimpiazza l’auto nel parcheggio snobbato dal comune …

divano abbandonatoParadossale scoperta in via Alberto Falck: l’abbandono di un divano che giace – chissà da quanto tempo -, in un posteggio pubblico destinato alle autovetture. La segnalazione arriva direttamente dal capogruppo consiliare di Forza Italia Roberto Di Stefano. “Dopo tante traversie – spiega Di Stefano – che il sottoscritto, così come molti altri cittadini sestesi, è costretto a vivere lungo i marciapiedi di Sesto, con sporcizia, con i bisogni degli animali e i rifiuti abbandonati da dribblare, ecco che l’altro giorno mi trovo ad avere a che fare con un divano in finta pelle, di colore nero, che occupava lo spazio destinato al posteggio degli autoveicoli in via Alberto Falck. Cosa ho fatto? Ho segnalato la cosa agli organi competenti e inviato al sindaco Chittò una interrogazione per sapere come tenterà di tamponare questo malcostume. Il divano abbandonato in un parcheggio è solo il culmine di altre segnalazioni ricevute da un anno a questa parte e che vede i sestesi, loro malgrado, vittime del lassismo di chi governa la città. Sesto San Giovanni sta diventando sempre di più una “città-discarica”. Non so se, tra i vari e discutibili progetti di riqualificazione della città, il Sindaco e la sua giunta abbiano deciso di trasformare Sesto in un salotto partendo dall’idea di lasciare un divano a giacere in un’area di pubblico utilizzo. Francamente non riesco a capire la motivazione per la quale la Chittò non provveda a debellare questo fenomeno. Basterebbe pianificare un controllo più accurato per le strade di Sesto attraverso l’aiuto e le segnalazioni della Polizia municipale, della società che si occupa del ritiro dei rifiuti o anche attraverso il supporto degli stessi cittadini.”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Comitato Cittadini Piazza Trento Trieste, presidio di protesta sotto il Municipio

Il comitato cittadini Piazza Trento e Trieste torna ad accendere i riflettori sul quartiere e …

Lascia un commento