La lettera/ MM1 Sesto Rondò, anziana in carrozzella, i viaggiatori si prodigano per aiutarla sotto lo sguardo degli addetti immobili

MMGentile direttore, questa mattina alla metropolitana di Sesto Rondò ho visto una scena che mi ha fatto ribollire il sangue: una donna anziana, piuttosto pesante, invalida e in carrozzella, accompagnata da suo figlio. La gente presente (ed anche io) si é prodigata per aiutarli. Due uomini l’hanno presa in braccio (con rischio di cadere nelle scale) e gli altri hanno portato giù la carozzella. Il tutto sotto lo sguardo degli addetti (immobili) presenti. Vergogna nella vergogna: la non possibilità di accedere ai treni e il menefreghismo del personale. Non aggiungo altro, volevo fare una foto ma ero occupata ad aiutarli. Gentile direttore, mi scusi del disturbo ma sono furibonda. Grazie dell’attenzione.

Ghislaine Ravelli

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento