Emergenza abitativa, Unione Inquilini Sesto: domani sotto i portici della Magneti A nuovo presidio delle famiglie sfrattate

Dall’Unione Inquilini di Sesto San Giovanni riceviamo e pubblichiamo

casa copiaPerdi il lavoro e perdi la casa.
A Sesto San Giovanni ci sono centinaia di sfratti ogni anno, ma l’unica edilizia che cresce è quella privata. In Italia: edilizia a canone sociale 4%, in Europa: media del 16%. A Sesto San Giovanni più di 3.000 alloggi vuoti e più di 1.000 domande nella graduatoria del bando casa. Sulle aree Falck: più di 7.000 alloggi di lusso e nessun alloggio a canone sociale, migliaia di uffici vuoti (Magneti, Falck, Ercole, ecc.) in punti strategici della città e decine di famiglie ricoverate in Residence. In Lombardia spreco di denaro per realizzare i grattacieli della Regione e finanziamenti ridicoli e inutili per l’edilizia pubblica.
Accettare che migliaia di alloggi restino vuoti e che migliaia di metri quadri di uffici rimangano inutilizzati, vuol dire essere corresponsabili con i padroni delle città che rendono invivibile il territorio; vuol dire essere irresponsabili di fronte al dramma di centinaia di famiglie senza casa.
Sabato 8 febbraio, alle ore 10, in viale Marelli 340 sotto i portici della Magneti A, continua il presidio delle famiglie sfrattate, dei senza casa, di coloro che vengono buttati in strada dalle banche.
Lo stabilimento della Magneti Marelli deve essere liberato per dare spazio ai bisogni collettivi: casa ad un canone rapportato al reddito, sedi per le associazioni che non ce l’hanno, parcheggi coperti per chi prende la metropolitana, spazi autogestiti dai giovani, ecc.
Chi non occupa preoccupa!

Unione Inquilini
Sesto San Giovanni

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Famiglia con bimbo sotto sfratto, in via Bellini presidio dell’Unione Inquilini

Si terrà venerdì 22 luglio a partire dalle ore 9 in via Bellini 187 un …

Lascia un commento