Clochard a pranzo all’Hotel Principe di Savoia. I City Angels cercano studenti per fare da camerieri

cityangelsGli ultimi nell’hotel dei primi, per un pranzo di lusso. Accadrà a Milano domenica 5 gennaio, all’hotel cinque stelle lusso Principe di Savoia Dorchester Collection, in piazza Repubblica 17. Per un giorno l’hotel più lussuoso di Milano ospiterà 200 senzatetto, selezionati dai volontari dei City Angels. E’ già accaduto l’anno scorso, quando i clochard furono serviti a tavola da volti noti. Stavolta non saranno i vip, bensì studenti delle scuole Medie, tra i 14 e i 18 anni, a fare da camerieri. “Perché vogliamo realizzare un’esperienza educativa per i ragazzi – spiegano Mario Furlan, fondatore dei City Angels, ed Ezio Indiani, direttore dell’hotel. – Ne sceglieremo 20 tra quelli che si proporranno, scrivendoci a info@cityangels.it. Nella mail dovranno spiegare cosa significa, per loro, questo gesto di solidarietà verso gli ultimi”. 
Nell’ottica dell’esperienza educativa per gli studenti saranno presenti a servire i senzatetto, insieme con i ragazzi, anche esponenti cristiani, musulmani ed ebrei, per sottolineare il valore della fratellanza tra persone di etnie e fedi differenti. Ci saranno Mons. Franco Buzzi, prefetto della Biblioteca ambrosiana; l’Imam Abdallah Tchina e Davide Piccardo, coordinatore del Coordinamento delle Associazioni islamiche di Milano; e Daniele Nahum, portavoce della Comunità ebraica di Milano. Canterà il coro ebraico Alei Shirà, nato per ricordare le vittime della Shoah. Presenzieranno anche i testimonial dei City Angels, l’attore e cabarettista Stefano Chiodaroli, la cantante Ivana Spagna, e la madrina Daniela Javarone.
L’appuntamento è per le ore 12 di domenica 5 gennaio.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Gli avvolgenti scatti fotografici di Vincent Peters in mostra a Milano 

Una e tante storie, impresse su fogli di carta opaca a grana grossa. Brani di …

Lascia un commento