Home » Politica » Riceviamo e pubblichiamo » Unione Studenti: appuntamento regionale per tutti gli studenti venerdì 20 dicembre per fare il nostro “bilancio” della mobilitazione

Unione Studenti: appuntamento regionale per tutti gli studenti venerdì 20 dicembre per fare il nostro “bilancio” della mobilitazione

studenti in piazzaIeri, 16 dicembre 2013, più di un migliaio di studenti hanno affermato la loro contrarietà ad un bilancio regionale di previsione di esercizio finanziario che contiene un attacco senza precedenti al diritto allo studio lombardo: mentre passano da 33 a 30 mln i finanziamenti al buono scuola (sistema di sostegno economico mirato alle famiglie degli studenti che frequentano una scuola con retta – quindi esclusivamente i 6 convitti lombardi e le scuole private), passano da 23,5 mln a 5 i finanziamenti al sostegno al reddito (sistema di sostegno economico destinato invece alle famiglie degli studenti delle scuole pubbliche statali).

Il 5 dicembre consegnando 20mila firme alla commissione VII del Consiglio Regionale lombardo, abbiamo lanciato un ultimatum alla Giunta Maroni chiedendo non solo che venissero ritirati i tagli al sostegno al reddito, ma che si cominciasse a rispettare la costituzione (cosa fattibile unicamente abolendo il Buono Scuola) e che vengano completamente rivisitati il diritto allo studio ed il welfare studentesco regionale tramite un confronto tra studenti e assessorato all’istruzione. La nostra richiesta non ha ottenuto alcun responso.

Stanchi di non essere ascoltati, ieri mattina abbiamo sfilato per le vie di Milano nel tentativo di raggiungere l’aula consiliare di Palazzo Pirelli mentre una delegazione composta da studenti dell’Unione degli Studenti e insegnanti dell’associazione Nonunodimeno, invitavano i Consiglieri e la Giunta ad assumersi la responsabilità della scelta che sarebbero andati a compiere davanti a tutti gli studenti. Il nostro Blitz ha causato una sospensione di 30 minuti del Consiglio Regionale durante la quale solo tre consiglieri si sono avvicinati al nostro corteo. Negli stessi istanti, gli studenti che cercavano di raggiungere il “Pirellone”, sono stati caricati ben due volte dalle forze dell’ordine impedendo fisicamente l’attraversamento di piazza duca d’Aosta e costringendo il corteo a terminare nella vicina Piazza Oberdan.

Anche questa volta non possiamo che prendere atto del mancato ascolto da parte della Giunta Maroni. Tuttavia, quella odierna è stata un’altra tappa di un percorso che vedrà la sua fine unicamente quando il diritto allo studio sarà la garanzia a tutta la popolazione della nostra regione di poter avere il più totale accesso alla formazione.

L’appuntamento regionale per tutti gli studenti è per venerdì 20 dicembre alle 15.30 presso il LatoB di P.za XXIV Maggio per fare il nostro “bilancio” della mobilitazione.

Unione degli Studenti Sesto San Giovanni

Unione degli Studenti Milano

Unione degli Studenti Monza

Unione degli Studenti Vimercate

Collettivo Alternativa Ribelle – Varese

Presidenza del Comitato Studentesco di Busto Arsizio

Network Studentesco – Mantova

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Dai docenti dell’IIS De Nicola lettera-appello di solidarietà alla prof. Dell’Aria

Continuano gli attestati di solidarietà alla prof. Rosa Maria Dell’Aria, docente dell’Istituto industriale Vittorio Emanuele …

Lascia un commento